A- A+
Roma
Dai campi nomadi in marcia sul Campidoglio. L'ira di Sinti e Rom

Volantini, striscioni e bandiere invadono il Campidoglio. È la protesta di Rom, Sinti e Carminati, pronti a marciare contro il “Piano di inclusione” del sindaco Virginia Raggi.

 

Attesi in Campidoglio oltre mille persone per la seconda edizione del Congresso Nazionale, dopo il clamoroso flop dello scorso luglio. Delegati, congressisti ma anche uomini, donne, bambini ed intere famiglie si preparano così ad una nuovo incontro. In programma giovedì 21 settembre, dalle 15 alle 19:30, nella sala del Carroccio. In concomitanza con il congresso, che si svolgerà nella Sala del Carroccio, atteso inoltre un sit-in pacifico, per sensibilizzare l'opinione pubblica sulle condizione critiche dei campi nomadi. Sono toni duri e di denuncia quelli usati dall'Associazione Nazione Rom, che, attraverso un comunicato stampa, boccia il piano Raggi ed accusa il sindaco e il Ministro dell'Interno Marco Minniti di “Omissione di Soccorso”. Questa la nota stampa dell'associazione: “La Giunta di Virginia Raggi dopo aver varato il Tavolo RSC senza RSC ha varato un Piano di Inclusione completamente illegale. Si vuole chiudere il Camping River, il miglior campo di Roma, il più sicuro, dove vivono soltanto 420 persone entro il 30 settembre. L'Ufficio di scopo nato per attuare il Piano Raggi è arrivato a mettere nero su bianco la proposta presentata alle famiglie: “soldi per comperare dei container e trasferirsi in altri campi”.  Una autentica truffa denunciata alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma l'8 agosto 2017 da Marcello Zuinisi legale rappresentante dell'Associazione Nazione Rom. I Fondi Sociali Europei impiegati dalla Sindaca per il Piano Rom non possono essere usati per traferire le famiglie RSC da un campo all'altro. Possono essere usati soltanto per favorire percorsi di inclusione abitativa, lavorativa, scolastica e sanitaria. Assolutamente assenti, dal Piano Raggi, soluzioni da offrire ai cittadini ed alle famiglie degli altri campi, tranne Barbuta e Monachina. Nel frattempo a Castel Romano, un luogo aperto e costruito dai Sindaci Veltroni ed Alemanno è emergenza sanitaria ed umanitaria. Decine di bambini ammalati di scabbia, rogna, epatiti. Sessantatre decessi per tumore solo negli ultimi cinque anni. Impianti fognari illegali. Mancanza di acqua. Liquami dappertutto. Da anni l'Asl denuncia la situazione drammatica. Adesso anche i Caschi Bianchi.  Il Piano Rom va riscritto insieme a RSC. Castel Romano deve essere immediatamente evacuato. Una denuncia per “Omissione di Soccorso” contro Raggi e Ministro dell'Interno Marco Minniti è già stata inviata ai Carabinieri ed alla Questura”.

 

Tags:
campi nomadicampidoglioromasintiromvirginia raggiminniticastel romanovia salviati




Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Disastro Atac: “Distrutta dalla politica”. L'accusa di Allegra, ex ad Trambus

Disastro Atac: “Distrutta dalla politica”. L'accusa di Allegra, ex ad Trambus

i più visti
i blog di affari
NAPOLI TECH UNA SCIA DI STARTUP DIETRO APPLE & CO.
di Anna Capuano
Reddito di cittadinanza? Meglio investire sui centri per l'impiego
di Massimo Puricelli
"Merkel-Macron, principi feriti dell'Ue". Repubblica sempre fedele ai potenti
di Diego Fusaro

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.