A- A+
Roma
Dislessia: come riconoscerla? Gli esperti del Bambin Gesù in diretta streaming

In occasione della settimana dedicata alla dislessia, gli esperti del Bambin Gesù hanno organizzato una diretta streming sulla pagina Facebook dell'ospedale per chiarire i dubbi delle famiglie e spiegare come riconoscere la malattia ed intervenire precocemente.

 

Pigrizia nel fare i compiti o vera difficoltà di scrittura? Svogliatezza davanti alle pagine di un libro o angoscia per le parole che saltano sillabando le righe? Quando un bambino manifesta ansia per la scuola e i compiti non è detto si tratti di odio per le lezioni: alla base potrebbe esserci un disturbo che può essere guarito grazie al consulto medico.
La dislessia è un disturbo dello sviluppo di origine neurobiologica che compromette più o meno severamente la lettura e che porta i bambini che ne soffrono a compiere molti più errori di lettura dei coetanei e a risultare più lenti del resto della classe nell'apprendere la scrittura.
Secondo i dati diffusi dal Bambin Gesù, in Italia colpisce circa il 3% dei ragazzi in età scolare. Per questo l'ospedale ha scelto di dare un appuntamento digitale alle famiglie che ne vogliono sapere di più alle ore 16 di giovedì 5 ottobre al link: www.facebook.com/ospedalebambinogesu.
Le psicologhe Deny Menghini e Floriana Costanzo di Neuropsichiatria infantile daranno in quell'occasione informazioni e consigli su come riconoscere e affrontare la dislessia.

LA DIAGNOSI
Il disturbo si può diagnosticare al termine del secondo anno della scuola primaria, ma gli indici di rischio possono essere individuati fin dalla scuola dell'infanzia, in modo da intervenire precocemente.

I SINTOMI
I bambini dislessici generalmente compiono con sforzi eccessivi le attività di letto-scrittura e spesso faticano nell'individuare i suoni che compongono le parole, saltando alcune lettere in fase di scrittura e non riuscendo a fondere i suoni durante la lettura. Anche la grafia può essere particolarmente difficoltosa. Spesso compare presto una disaffezione per la scuola e reazioni emotive importanti di natura ansiosa, con addirittura casi di malessere fisico, come mal di pancia e mal di testa prima o durante lo svolgimento delle lezioni.

COSA FARE
Quando il genitore sospetta un disturbo di lettura, scrittura o calcolo è bene che si rivolga al pediatra. Per ricevere una diagnosi è necessario comunque recarsi presso la ASL di appartenenza dove saranno il neuropsichiatra infantile, lo psicologo e il logopedista a monitorare il bambino.

IL TRATTAMENTO
“Ad oggi non abbiamo ancora raggiunto risultati sufficienti per redigere delle linee guida su quale sia il trattamento più efficace – spiega il Bambin Gesù - In Italia sono comunque disponibili alcune raccomandazioni cliniche che sottolineano come gli interventi debbano essere volti a favorire l'acquisizione, il normale sviluppo e l'utilizzo funzionale dei contenuti di apprendimento scolastico".
Nell'esecuzione dei compiti il bambino dovrebbe essere affiancato da persone competenti e specializzate sui Disturbi Specifici di Apprendimento come i tutor dei compiti che forniscano strategie nello studio e supportino i bambini nell'utilizzo sempre più autonomo degli strumenti compensativi. I genitori dovrebbero invece supportare emotivamente il bambino, sottolineando il più possibile le sue aree di forza, evitando di focalizzare la loro attenzione sulla prestazione e sui risultati scolastici.

Tags:
dislessiadisturboletturascritturastreamingdirettafacebookbambin gesùpsicologoneuropsichiatralogopedistascuolabambinifamiglie




Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Roma: dopo due anni e mezzo M5S si ricomincia a tagliare l'erba e le siepi

Roma: dopo due anni e mezzo M5S si ricomincia a tagliare l'erba e le siepi

i più visti
i blog di affari
Collo e décolleté: tutti i segreti per contrastare i segni del tempo
di Simone Michelucci
Alberto Pezzini rilancia il turismo a Sanremo con "Futura Sanremo"
di Paolo Brambilla - Trendiest
Genitore 1 e genitore 2? Siamo tutti atomi unisex pansessuali e panconsumisti
di Di Diego Fusaro

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.