A- A+
Roma

Era il 1958 quando per la prima un Papa varcò il soglio dell'ospedale pediatrico Bambino Gesù. Fu Giovanni XXIII ad inaugurare in occasione del Natale quella che diventerà poi uno degli appuntamenti più amati per i pontefici: la visita ai piccoli ammalati ospitati nel nosocomio alle pendici del Gianicolo.Proprio nella cappella dell'Ospedale verrà esposto, da sabato 26 a domenica 27 aprile in occasione della canonizzazione di Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II, un vero e proprio tesoro: una piccola ampolla, inserita in un reliquiario, contenente il sangue di Giovanni Paolo II, conservata nella cappella dell'Ospedale Pediatrico dal giorno della sua morte. Negli ultimi giorni della sua malattia, il personale medico addetto compì prelievi di sangue da mettere a disposizione del Servizio Immunotrasfusionale dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, in vista di un'eventuale trasfusione. La trasfusione non ebbe poi luogo e il sangue prelevato fu conservato in quattro piccoli contenitori: due di questi rimasero a disposizione del Segretario particolare di Papa Giovanni Paolo II, il cardinale Stanisław Dziwisz; gli altri due vennero custoditi con devozione presso l'Ospedale, di proprietà della Santa Sede.
In occasione della beatificazione i due contenitori furono collocati in due reliquiari. Il primo fu conservato nel 'Sacrario' a cura dell'Ufficio delle celebrazioni liturgiche del Sommo Pontefice, insieme ad altre importanti reliquie. Il secondo è stato riconsegnato al Bambino Gesù. Il sangue all'interno delle ampolle si trova allo stato liquido, in virtù di una sostanza anticoagulante presente nelle provette al momento del prelievo.Giovanni Paolo II fece visita ai piccoli pazienti dell'Ospedale Pediatrico il 7 gennaio 1979 seguendo quella che era una tradizione inaugurata da Giovanni XXIII, che domenica sarà canonizzato insieme con Karol Wojtyla. Papa Roncalli varcò la soglia del Gianicolo due volte, nel Natale del 1958 e poi in quello del 1962. Dopo di lui vennero Paolo VI, Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e da ultimo Papa Francesco, lo scorso Natale.

 
La reliquia di Papa Wojtyla verrà esposta a partire dal pomeriggio di sabato 26 aprile, in occasione della Santa Messa delle ore 17. Domenica 27 l'esposizione avrà luogo dalle 8.30 fino alle 19, in coincidenza delle due Celebrazioni eucaristiche della giornata. Insieme all'ampolla con il sangue di Giovanni Paolo II, nella cappella del Bambino Gesù verrà mostrata anche la "papalina" di Giovanni XXIII, il copricapo che il Papa Buono, in una delle visite all'Ospedale Pediatrico, depose giocosamente sulla testa di uno dei piccoli degenti. Pazienti e familiari presenti in ospedale potranno seguire la diretta delle canonizzazioni trasmessa dalle reti televisive pubbliche sugli schermi delle camere e delle sale d'attesa.
In vista del massiccio afflusso di fedeli nella capitale, da sabato 26 a lunedì 28 aprile il Pronto Soccorso del Bambino Gesù sarà unità di crisi pediatrica di riferimento.

Tags:
bambino gesùcanonizzazione papicanonizzazioniwojtylaroncalli





Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Rolex e profumi di marca perfetti. Ecco il deposito che riforniva i vù cumprà

Rolex e profumi di marca perfetti. Ecco il deposito che riforniva i vù cumprà

i più visti
i blog di affari
Bellezza è Armonia. Il 22 ottobre, alla Pesa Pubblica di via Melzo 19 a Milano
Mercoledì fritto da Tàscaro, il vero bàcaro veneto a Milano
Milano. Eleganza e musica sono di casa al The Singer Music Restaurant
di Paolo Brambilla - Trendiest

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.