A- A+
Roma
Elezioni 2018. La Lega sbarca nel Lazio: “Nuove carceri per i clandestini”

Meno due giorni alle elezioni 2018: alle regionali del Lazio arriva anche Lega Salvini premier, ma il capolista non è padano, ma romano doc: Enrico Cavallari.

 

Con una lunga carriera politica nella destra, il candidato ammette di avere da lungo tempo simpatia per la Lega e di essere riuscito a “importarla” anche nel Centro Italia grazie ad alcuni colleghi senatori.
E insieme alla Lega, Cavallari condivide anche alcuni capisaldi del partito di Salvini come ammette ai microfoni di Radio Centro Suono Sport: prima tra tutti la politica contro l'immigrazione clandestina.

“Noi puntiamo a tre riforme importanti: introduzione del reato di immigrazione clandestina, certezza della pena e eliminazione dell'eccesso di legittima difesa. Dato che i clandestini sono molti e può esserci un problema oggettivo, vanno costruite nuove carceri, ma di sicuro la soluzione non è l'indulto”.  

Intervistato da Patrizio J. Macci, Cavallari ammette che ci sarà bisogno di tempo per risolvere la situazione in Italia: “Ovviamente con l'arrivo di Salvini non ci sarà la bacchetta magica, ma di sicuro ci saranno meno sbarchi e più espulsioni. Noi spendiamo tantissimi soldi per mantenere le persone in albergo; una parte è coperta dall'Europa, ma noi diamo tanti soldi all'Europa. Noi quei soldi li dovremmo spendere in altra maniera, per finanziare quei Paesi di confine col Mediterraneo e fare in modo che gli immigrati non partano”.

Il candidato della Lega sottolinea come non ci sia l'esigenza di uscire dall'euro in questo momento, ma serve il pugno di ferro con l'Ue: “Siamo in una fase in cui l'Italia si trova in difficoltà anche nel rapporto con l'Europa. Noi dobbiamo riportano gli italiani al centro del dibattito. Lega e Salvini sono perfettamente in grado di contrattare con l'Europa in modo da sviluppare tutte quelle che sono le potenzialità del nostro Paese. Se questo rapporto continua nel modo giusto, possiamo essere davvero europei, ma bisogna evitare di accettare compromessi sbagliati. Per esempio noi vorremmo uscire subito dalla Bolkestein perché il nostro territorio lo gestiamo noi”.

Sul tema tasse, Cavallari porta il baluardo della flat tax, sottolineando come sia stata la Lega, per prima, a proporla in Italia: “Per abbassare le tasse proponiamo la tassazione unica. Si tratta di una modifica epocale. La cosa fondamentale è partire per gradi: la prima categoria a cui applicherei la flat tax sarebbero le imprese che assumono a tempo indeterminato; piano piano poi verrebbe estesa a tutti i cittadini”, spiega a Radio Centro Suono Sport.

“In un momento così difficile a livello economico, bisogna rimettere un po' di soldi in tasca agli italiani sia con la flat tax, che col condono esattoriale, altrimenti l'economia non riparte. Ci sono circa 45 miliardi di contenzioso che lo stato non incasserà mai, mentre abbiamo famiglie e imprese che lavorano in nero e vivono nell'ombra, noi diciamo: facciamo un condono e facciamo pagare il 15%”.

 

Tags:
elezioni 2018elezioni lazio 2018regionali laziopisanamatteo salvinienrico cavallarilegaimmigrazionecarceriflat tax4 marzovotoelection dayradio centro suono sportpatrizio j. macci

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Basta nudo di donna, l'arte delle fotografia va oltre il Frutto Proibito

Basta nudo di donna, l'arte delle fotografia va oltre il Frutto Proibito

i più visti
i blog di affari
Le marchette di Maurizio Martina
di Angelo Maria Perrino
L'Associazione Milano Vapore propone programmi culturali innovativi in città
di Paolo Brambilla - Trendiest
La vignetta: quelli del Pd? Bestie rare...

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.