A- A+
Roma

di Fabio Carosi

Niente sosta a pagamento, ci sono le elezioni e l'assessore è candidato, quindi è meglio sospendere per evitare che cittadini e commercianti possano indispettirsi e “votare contro”. Sembra un film, invece è l'unica spiegazione plausibile a ciò che è accaduto in IV Municipio.
Quanto denaro si può gettare al vento per eleggere un consigliere regionale? Anche 420 mila euro di soldi pubblici. Tanto sembra essere costata la campagna elettorale “invisibile” che il Comune di Roma ha fatto pagare all'Atac per la mancata attivazione della sosta a pagamento nel IV Municipio, quello dove la vita dei cittadini è stata stravolta dall'apertura della diramazione B1 della metropolitana.

aurigemma

Quella delle strisce blu di Montesacro e Talenti merita una lettura attenta. Partiamo però dalla fine e cioè dalla mancata attivazione. L'ordine non è mai arrivato formalmente da nessuno. Nè sindaco né assessore (all'epoca Antonello Aurigemma) hanno mai messo nero su bianco l'intenzione di creare a Montesacro e Talenti una zona “franca”, cioè un quadrante unico nella città dove, pur avendo una rete di metropolitana, la sosta è rimasta senza un minimo di regolamentazione.
Ciò che invece spunta dagli archivi del Campidoglio è un fitto carteggio che parte dalla delibera 43 del 15 febbraio del 2012 con la quale la Giunta Alemanno vara le “modifiche e integrazioni alla nuova disciplina della sosta tariffata su strada” che prevedono una serie di modifiche al sistema delle regole in tuta la città e includono anche il IV Municipio dove si prepara il debutto della B1 e le modifiche a fermate e percorsi di bus.
E L'atac, che per contratto di servizio è il “soggetto attuatore” parte con i lavori. Via alle planimetrie con il calcolo dei posti possibili, i rilievi e alla nuova segnaletica orrizzontale e verticale (strisce e cartelli) per un costo totale di 60 mila euro circa. A questo va aggiunto l'acquisto e il montaggio dei 545 parcometri per un totale di oltre 360 mila euro.
Ultimo atto, la determinazione dirigenziale con la quale il dirigente del Dipartimento Mobilità, l'architetto Goffredo Camilli, dispone l'istituzione della sosta tariffata. La “determina” è datata 16 maggio 2012. Da allora il silenzio. Che però sembra destinato a durare, visto che all'orizzonte si prepara la battaglia per il Campidoglio.

Tags:
montesacrososta a pagamentostrisce bluregionali lazio 2013aurigemma





Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Leopolda, Renzi si prende il Lazio: Italia Viva in Regione, Zingaretti trema

Leopolda, Renzi si prende il Lazio: Italia Viva in Regione, Zingaretti trema

i più visti
i blog di affari
Milano. Eleganza e musica sono di casa al The Singer Music Restaurant
di Paolo Brambilla - Trendiest
Conte e il nuovo umanesimo: per il premier è il momento del suo partito
di Diego Fusaro
Milano Vapore. Prosegue impegno su cultura e politica con convegno e concerto
di Paolo Brambilla - Trendiest

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.