A- A+
Roma
Estate 2019, addio depilazione totale. Monte di Venere: tornano i peli. Pochi

di Luana Maria Miriti

A volte ritornano: i peli pubici femminili riconquistano la tendenza di rivivere nella famigerata “zona sud”. Dalla bikini line nata nel 1946 insieme al costume da bagno, passando per il full bush anni '70 e il trend brasiliano degli anni '80, fino alla cera totale lanciata dagli strip club negli anni '90, la depilazione intima nell'ultimo mezzo secolo è cambiata insieme alle mode.

Negli anni ‘70 si parlava di cespuglietto con quella malizia che caratterizzava la pudicizia dell’epoca, ma non ci si depilava l’inguine e tantomeno il pube. Dal fuoco alle lame dei greci, fino alla cera bollente, le donne non si sono mai fatte mancare nulla e, anche in tema di stili, le parti intime ne hanno viste di tutte le forme: dal cespuglio alla deforestazione totale, i look sono stati parecchi. Oggi la depilazione ed epilazione intima hanno avuto un’evoluzione, una nuova fase.

Lo conferma anche un recente sondaggio di Mintel, che riporta un aumento delle donne inglesi a favore del “no shaving”. Ma a ben vedere il processo si è innescato già nel 2016, venendo alla ribalta dopo la dichiarazione dell’attrice Emma Watson in un’intervista rilasciata a Into the Gloss. La star aveva ribadito la sua opinione senza censure: «Per l’inguine folto è bello». Emma non è la sola a sottoscrivere il manifesto del “bushy down there”: con lei anche le colleghe Gwyneth Paltrow, Paris Jackson,Miley Cyrus e Cameron Diaz, favorevoli alla versione “nature” della zona intima.

Pare che invece star come Kim Kardashian, facciano parte di quella schiera di donne che fanno il tifo per l’epilazione definitiva e che abbiano un inguine perfettamente liscio e senza traccia alcuna di peluria like a baby. Esiste il gettonato brazilian wax, più "volgarmente" chiamata depilazione alla brasiliana. Per chi non lo sapesse, si riferisce alla depilazione intima, e in particolare a quella tecnica che prevede una depilazione quasi integrale, con l'eccezione di una sottile striscia sul davanti. Ovviamente poi le variazioni sul tema sono infinite, e c'è addirittura chi la intende come depilazione totale, pura e semplice. Le motivazioni della scelta del total look è una questione di immagine ed estetica. E non parliamo solo dell'estate, quando si indossa il bikini, ma anche del resto dell'anno. Per alcune il cespuglione anni '80 non è bello da guardare, per altre è simbolo di rimanere naturali. Il principio è uno solo, anche se non tutte lo ammettono: Piace a LUI.

L’ultima moda per chi ha voglia di osare è il vajazzling, la decorazione luccicante e sensuale realizzata con glitter colorati e cristalli di Swarovski. Il trattamento arriva dagli Stati Uniti, dove ha conquistato tantissime celebrity, prima fra tutte Jennifer Love Hewitt, che in numerose interviste ha illustrato i suoi vantaggi. Per le più timide esiste una versione fai da te che permette di creare il tatuaggio per le parti intime comodamente a casa propria.

Il parere dell’esperto

Le clienti di Casa Spanò, il salone di bellezza romano dell’hair couture internazionale, Michele Spanò, sono sempre più soddisfatte dall’ efficacia del laser. Una tecnica non invasiva per l’epilazione permanente all’80% con risultati apprezzabili già dopo le prime sedute. Oltre ad eliminare i fastidiosi peli superflui con una pratica indolore anche per le aree più delicate, induce un effetto di bio stimolazione migliorando la texture cutanea, minimizzando anche gli eventuali esiti cicatriziali dati da precedenti peli incarniti o metodi poco professionali di depilazione. Il metodo può essere praticato tutto l’anno, anche in estate, l’importante è non esporsi al sole nelle 48 ore successive e usare sempre una protezione solare alta, per evitare che la pelle si macchi. Esistono numerosi accorgimenti per un risultato perfetto per le parti intime: per evitare la comparsa di peli sottopelle, facendo regolarmente uno scrub all’inguine, Idratare bene la zona interessata, Dopo la depilazione applicare una crema lenitiva, olii e gel all’aloe vera".

​Cleopatra pettinava i peli pubici

Già nell’antica civiltà egizia, pare che la bellissima Cleopatra, pioniera della depilazione, avesse una pelle liscissima e fosse per la sua lunga chioma ben curata nelle parti intime. Sembra che la regina pettinasse e idratasse costantemente i peli pubici e ne andasse molto fiera.

Commenti
    Tags:
    estate 2019modabellezzasalutebenesseredepilazionedepilazion eintimamonte di venerepubepelimiche spanòzona pubica femminileinguinetotal lookcespugliono shavinglaseranni 70 donnepubicabushy down there




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Virginia Raggi non si arrende, vuole la funivia Eur-Magliana: per FdI è follia

    Virginia Raggi non si arrende, vuole la funivia Eur-Magliana: per FdI è follia

    i più visti
    i blog di affari
    Fabbrica del Vapore. Martedì 23 luglio dalle 19.30 “Una notte con Leonardo”
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Monti pontifica contro Italia-Russia? Una buona ragione per andare avanti...
    di Diego Fusaro
    Avv. Alessandro Bastubbe.Tenacia e competenza per risolvere la crisi debitoria

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.