A- A+
Roma
Estate 2019: la prova costume si vince col sudore e con un gelato al giorno


di Federico Bosi

Sport e alimentazione, due attività che devono andare di pari passo. Cosa deve mangiare uno sportivo? Quanto tempo prima dell'allenamento deve essere consumato il pasto? Meglio dolce o salato? Ecco il “Manifesto dell'alimentazione dello sportivo”: il gelato non fa male.

 

I nutrizionisti dell'IGI – Istituto del Gelato Italiano hanno stilato il primo “Manifesto” con le corrette e sane abitudini alimentari degli sportivi e lo hanno presentato a Roma insieme a due testimonial d'eccezione: la ginnasta Vanessa Ferrari e il pallanuotista Amaurys Perez.

Le regole d'oro degli sportivi a tavola sono quattro: mangia, idrata, riposa e aspetta. “Alla base di un corretto ed equilibrato stile di vita ci sono poche ma semplici regole – dichiara Michelangelo Giampietro, medico dello sport e nutrizionista nonché presidente dell'IGI – che ho riassunto nell'acronimo 'MIRA' ovvero mangia, idrata riposa e aspetta. Masticare a lungo facilita la digestione e non induce a mangiare una quantità eccessiva di alimenti. L'idratazione è invece fondamentale per avere un corpo sano ed efficiente con muscoli forti e reattivi. Il riposo invece aiuta, sia in termini fisici che psicologici, il corpo a rilassarsi ed essere in seguito più performante. Per ultimo bisogna aspettare, ovvero scegliere il momento giusto in cui il proprio corpo è pronto a fornire la migliore prestazione atletica.”

La cosa sorprendente è che il gelato, alimento spesso eliminato da ogni tipo di dieta, è in realtà fondamentale nell'alimentazione di uno sportivo. “Il gelato – spiega Giampietro – è un alimento che un'alta percentuale di acqua che aiuta l'idratazione, è fresco e contiene zuccheri. È perfetto per chi fa sport. Poi, in base allo sforzo che l'atleta deve compiere, sta a lui decidere se optare per un ghiacciolo più fresco, un gelato a base di frutta o un gelato con una cialda più calorico”. E i campioni dello sport lo confermano. “Il gelato lo mangio di solito a pranzo post allenamento – spiega la campionessa Vanessa Ferrari – ma quello che preferisco è mangiarlo la sera davanti alla televisione”. Per Amaurys Perez invece il gelato è parte integrante della giornata: “Dopo un allenamento di 7 ore, per noi pallanuotisti è fondamentale recuperare velocemente gli zuccheri e non c'è niente di meglio che mangiare un gelato”.

Quanto, quando e cosa mangiare

La cosa migliore, per sportivi e non, è quella di riuscirsi a ritagliare lo spazio per cinque pasti all'interno di una giornata. Il fattore a cui lo sportivo dovrà prestare più attenzione è la digeribilità.

La colazione: “Dolce o salata non fa differenza – consiglia Giampietro – basta che si compiano le scelte più opportune. Ad esempio l'uovo a colazione va bene, ma preferibilmente alla coque perché più leggero e digeribile. Vanno bene anche yogurt, caffè, latte, prodotti da forno e frutta”. Per il pranzo, il presidente dell'Igi suggerisce un pasto leggero per via degli allenamenti a base di carboidrati mentre per la cena si può mangiare ciò che si preferisce, senza però esagerare.

Quando tempo prima dell'allenamento deve essere consumato il pasto? “Io consiglio sempre 2 o 3 ore prima – dice il dottor Giampietro – perché così si ha tutto il tempo di assimilare e digerire ciò che si è mangiato”. E dopo l'attività sportiva? “Reintegrare quello che si è perso durante lo sport è fondamentale e bisognerebbe farlo entro 30 minuti dalla dine dell'allenamento. La cosa migliore sarebbe mangiare o una fetta di pane con ricotta e miele o il classico minestrone all'italiana”.

Commenti
    Tags:
    estateestate 2019prova costumesudorealimentazionesportgelatoallenamentoigi
    Loading...





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Funerali di Stato: a Roma dopo i Casamonica l'esequie alla talpa della Metro C

    Funerali di Stato: a Roma dopo i Casamonica l'esequie alla talpa della Metro C

    i più visti
    i blog di affari
    Crediti a rischio UtP. Serendebity offre la soluzione "Ingegneria Gestionale"
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Obsolescenza ed economia circolare: risparmio e cura dell'ambiente
    di Redazione
    Sciopero dei giornalisti di Repubblica. Vittime del liberismo che celebrano
    di Diego Fusaro

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.