A- A+
Roma
FdI e Lega amici-nemici: su Roma Capitale la Meloni sta con Raggi e Zingaretti

Fratelli d'Italia e Lega, amici nemici: si rompe l'alleanza. Il vicepresidente della Camera Rampelli si schiera al fianco di Raggi e Zingaretti: “Nel dibattito sulle autonomie s‘inserisca quello su Roma Capitale”.

 

È già ai titoli di coda l'alleanza tra il partito di Giorgia Meloni e quello di Matteo Salvini. A porre fine al rapporto ci ha pensato il dibattito sulle autonomie e la questione Roma Capitale.

“Sono pronto a battermi al fianco del sindaco Virginia Raggi e al presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti affinché nel dibattito sulle autonomie s‘inserisca quello su Roma Capitale, come fossi in maggioranza. Perché le ragioni di appartenenza comunitaria sono più forti delle ragioni di appartenenza a un partito. Sul declino di Roma, c’è sicuramente un problema di parziale capacità e di competenze, ma c’è un gigantesco problema di poteri e di risorse e questo problema sta in capo al governo italiano”. È quanto ha detto il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia, intervenendo alla presentazione del Comitato Roma150 presieduto da Andrea Costa, insieme al deputato di Leu Stefano Fassina e allo scrittore Vittorio Emiliani.

“Roma è patrimonio dell’umanità - ha aggiunto l'esponente di FdI -. Bisogna interrompere questa fustigazione che vede Roma vittima autentica di un’ostilità diffusa e ingiustificata. Si parla di romanocentrismo in assenza di uno Stato centrale e in un contesto in cui oggi le Regioni sono gli enti più farraginosi e spendaccioni di quanto non lo siano i ministeri. La loro istituzione, negli anni ’70, ha contribuito ad aumentare il debito pubblico, basti pensare alla spesa sanitaria. Dovevano rappresentare enti di programmazione e svolgere piani coordinamento anche interregionale, ora sono diventate enti di gestione, l’opposto di cui c’era bisogno. Con la richiesta di maggiori poteri da parte della Regione Veneto e Regione Lombardia, si vuole accentuare la caratteristica di enti di gestione. La prospettiva del 150^ di Roma Capitale si colloca all’interno di questa notizia. Nell’ambito della trattativa sulle autonomie differenziate noi dobbiamo dire che esiste anche Roma. E se la partita si gioca sulla richiesta aggiuntiva residuo fiscale è bene che si sappia che Roma ha un residuo fiscale: cioè dà allo Stato più di quanto riceve dallo Stato”.

“Gli interlocutori di Roma – ha concluso Rampelli - non sono gli altri Comuni, e non è Milano. L’interlocutore di Roma sono le altre capitali europee ciascuna delle quali riceve dal proprio Stato fior fiore di miliardi. L’interlocutore di Roma è il governo”.

Commenti
    Tags:
    fdilegafratelli d'italiaalleanza fdi legaroma capitalevirginia ragginicola zingarettiamici nemicimeloniautonomia
    Loading...





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Spelacchio, il bluff di Natale: sesto albero più bello d'Europa, ma è un falso

    Spelacchio, il bluff di Natale: sesto albero più bello d'Europa, ma è un falso

    i più visti
    i blog di affari
    Sanità, no al super ticket, sì a borse di specializzazioni e infrastrutture
    di Mariella Colonna
    3A Sport. Execus ottimizza le dinamiche Linkedin e la comunicazione sui social
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Mussolini ha fatto più di tutti per gli operai. A colloquio con Franco Loi
    di Angelo Maria Perrino

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.