A- A+
Roma

di Titta Poli

Sarà come una grande piazza virtuale dove i ragazzi si incontreranno con gli adulti, insegnanti e genitori: un punto di riferimento e di confronto attraverso lo strumento comunicativo per eccellenza della generazione social. Almeno questo è l’obiettivo del gruppo di professionisti che da mesi lavora ad un nuovo progetto che sbarcherà sulla rete nel mese di maggio: l’indirizzo da digitare sarà www.etutorweb.it un portale dedicato alla sicurezza informatica e rivolto in particolare a genitori, docenti, nonni “perché sono le generazioni di adulti che vanno educate all’utilizzo del nuovi media di comunicazione per accorciare il digital divide rispetto ai nativi digitali e ritrovare una maggiore vicinanza con i nostri ragazzi” spiega Mario Rusconi, presidente dell’Associazione Nazionale Presidi e deus ex machina del progetto.
Il portale è stato presentato in anteprima durante la trasmissione televisiva Metropolis su RomaUnoTv dedicata proprio al complesso e ormai indistruttibile rapporto tra gli adolescenti e i social network, alla quale hanno partecipato anche Gianpiero Gamaleri, preside della Facoltà di Comunicazione dell'Università Telematica Uninettuno, Maria Malucelli, psicologa e psicoterapeuta dell'età evolutiva, Lia Fassari, docente Sociologia della Cultura Università Sapienza, Carla Ardizzone, giornalista Skuola.net.
Attraverso il coinvolgimento delle scuole e una rete territoriale costituita da associazioni e istituzioni, tra cui il Miur, il Policlinico Gemelli, l’Associazione Levi Montalcini, le Acli e l’agenzia Dire, eTutorWeb si propone di educare e coinvolgere il popolo virtuale viaggiando lungo tre grandi filoni legati alle tematiche della sicurezza e della fruizione informatica: tecnico-divulgativo per indirizzare le azioni e il pensiero ad un uso consapevole degli strumenti, psicologico per contrastare l’uso patologico della rete, giuridico per evidenziare i rischi a cui si può essere esposti per un cattivo uso degli strumenti. Un gruppo di esperti, psicologi, magistrati, avvocati, pediatri esperti di associazionismo, tutti in forma volontaria, pubblicheranno articoli, interventi, proposte e suggerendo spunti di riflessione.
"L’obiettivo è cercare di superare la difficoltà di contatto tra ragazzi e adulti, che siano genitori o insegnanti, attraverso uno strumento che i ragazzi sanno maneggiare alla perfezione. Tentiamo di parlare attraverso un ambiente neutrale per arrivare ai problemi reali" spiega Gianpiero Gamaleri, che collabora all'iniziativa.

Tags:
adolescentisocial generazione socialfacebooktwitterreteminorirusconi

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Atac, fuorilegge i biglietti sui bus maggiorati di 0,50. Tradito il Metrebus

Atac, fuorilegge i biglietti sui bus maggiorati di 0,50. Tradito il Metrebus

i più visti
i blog di affari
Se Tria non condivide, si dimetta
di Angelo Maria Perrino
Caso Olimpiadi 2026, il neo-statalismo 5Stelle “non vede” la liberale Milano
di Ernesto Vergani
Cura di sé: quanto tempo ti dedichi? IL TEST

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.