A- A+
Roma
Gioco d'azzardo, “Santa alleanza” tra Vicariato e Iss: nasce il numero verde

"Santa alleanza" tra Vicariato di Roma e Istituto superiore di Sanità. Nasce il numero verde nazionale dedicato a problematiche legate al gioco d'azzardo.

 

Il servizio di sostegno e prevenzione, attivo dal lunedì al verdì dalle 10 alle 16 in forma gratuite e aninonima, sarà promosso in occasione della Settimana della Famiglia, durante il seminario “La famiglia nelle strategie di aiuto al giocatore problematico”,. "Opuscoli informativi saranno diffusi in tutte le 336 parrocchie della diocesi, nonché attraverso le associazioni, i movimenti e le varie realtà educative e comunitarie della diocesi", annuncia il direttore del Centro per la pastorale familiare del Vicariato monsignor Andrea Manto. 

L’appuntamento è venerdì 12 ottobre dalle ore 10.30 nell’Aula Bovet dell’Istituto Superiore di Sanità (ingresso da viale Regina Elena, 299). Interverranno monsignor Manto; Roberta Pacifici, direttore del Centro nazionale Dipendenze e Doping dell’Istituto Superiore di Sanità; Rosilde Di Pirchio, ricercatore e operatore del Numero Verde dell’Istituto Superiore di Sanità; Gabriele Mandolesi, portavoce del Movimento Slot-Mob. Prevista anche la testimonianza di un “giocatore anonimo”.

"Il gioco problematico – riflette monsignor Andrea Manto – è un atteggiamento che può causare danni non solo al giocatore, ma anche alla prima e fondamentale comunità in cui è inserito, cioè la sua famiglia. Per questo è fondamentale informare correttamente le famiglie, affinché possano cogliere i primi segni di allarme e indirizzare il congiunto verso forme di aiuto e sostegno efficaci. Soprattutto considerando che oggi, attraverso la rete, il gioco d’azzardo coinvolge anche i minorenni. La solitudine e la vergogna che si sperimentano in queste situazioni diventano fattore di ulteriore isolamento. La Chiesa – conclude – è attenta a non lasciare sole le persone e anche un servizio di ascolto, orientamento e aiuto come il telefono si rivela una risorsa preziosa da promuovere".

"Più della metà delle telefonate che arrivano al nostro telefono provengono dai familiari dei giocatori – spiega Roberta Pacifici –. È per questo che ci è sembrato strategico, all’interno della campagna sul Numero Verde che partirà in questi giorni, un’alleanza con la realtà ecclesiale, che tradizionalmente è uno di principali interlocutori della comunità familiare. Di fronte ai problemi con il gioco d’azzardo gli equilibri familiari sono spesso a rischio poiché essi si riflettono spesso drammaticamente sugli equilibri familiari. La famiglia, tuttavia, proprio per il suo ruolo, rappresenta una risorsa preziosa nell’attivare il cambiamento".

Commenti
    Tags:
    gioco d'azzardovicariato di romaistituto superiore sanitàdipendenzanumero verdegiocatoriroma




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Raggi M5S, lo schiaffo da Miss Roma. La più bella si sceglierà a Ladispoli

    Raggi M5S, lo schiaffo da Miss Roma. La più bella si sceglierà a Ladispoli

    i più visti
    i blog di affari
    Caso Bibbiano, odioso approfittare della fiducia dei bambini
    di Ernesto Vergani
    Pignoramento del Fisco: dopo 60 giorni è INEFFICACE
    Shanghai lancia lo Star Market, ed è subito un grande successo
    di Paolo Brambilla - Trendiest

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.