Giurano che Steve Jobs sia al timone. Ostia: appare Venus, vascello Apple

IL MISTERO. Ancorato nelle acque del porto di Roma, lo yacht del fondatore della Apple alimenta la leggenda sul mistero del comandante che non scende mai a terra. I dietrologi sostengono che sia vivo e manovri la barca dopo una plastica facciale


di Patrizio J. Macci

Uscita dal mare proprio come la divinità di cui porta il nome, Venus cioè Venere, il megayacht  (80 metri di lunghezza per 100 milioni di dollari di valore) del fondatore dell'Apple Steve Jobs è mollemente adagiato nelle acque del Mare di Roma, cioè ad Ostia. Più precisamente ancorato davanti alle acque del Porto.
Il panfilo, per la verità dei fatti, appartiene agli eredi di Jobs (moglie e figli). Lui non è mai riuscito a vederla completata e a metterci piede, anche se ha seguito fino all'ultimo la sua ideazione e realizzazione. I maligni sussurrano che al momento del varo c'è stata qualche noia per il pagamento dell'ultima rata, poi qualcuno ha schiacciato il tasto del bonifico bancario e la nave è riuscita a prendere il largo da un porto olandese dove era trattenuta.
I romani al mare, al contrario delle persone che l'hanno avvistata sfilare da qualche giorno davanti alle coste italiane, se ne infischiano della sua presenza probabilmente perché abituati ad avere a che fare con creature marine e umane più sinuose e carnali. Perché bisogna dirlo, sotto il punto di vista delle forme la "barca dell'Apple" è una mezza delusione. Affidata alla matita del genio creativo di Philippe Starck è un vascello dove si impongono gli spigoli e le punte, esattamente il contrario di quanto proposto fino ad oggi dal designer dei prodotti della Mela Jonathan Ive. Sir Jonathan della "femminilità" dei prodotti di Cupertino ha fatto una bandiera, riuscendo addirittura a far amare il colore bianco quando nessuno ne voleva sentir parlare e il suo uso era riservato esclusivamente alle lavatrici da nascondere al bagno o in cucina.
Fino a qui tutto rimane nella cronaca dei fatti accaduti, ma la canicola e il sole a picco hanno stimolato i dietrologi fautori della teoria che Jobs, mai deceduto, dopo essersi sottoposto a un intervento di plastica facciale girerebbe il mondo al comando di questa barchetta dalla quale continua a antevedere i suoi prodotti indisturbato. È una variante della leggenda urbana che anni addietro voleva attori e personaggi dello spettacolo come Jim Morrison, James Dean e Janis Joplin ancora in vita e ritiratisi su un'isola deserta per sottrarsi al micidiale meccanismo dello star system.
Comunque il vascello non è davvero niente male per uno smanettone di informatica, mai laureatosi e che aveva cominciato ad assemblare pezzi di computer in un garage della California. Un giorno davanti a quel laboratorio improvvisato, transitano due imprenditori italiani ai quali il capellone Jobs chiede quattrocentomila dollari in cambio di un congruo numero di azioni di una società che stanno per fondare e che avrebbe avuto frutto come simbolo. Gli italiani fuggono a gambe levate schifando quei due tipi strambi. Il seguito della storia magari lo state leggendo su un device ideato proprio da loro.
Ai pochi che sono riusciti ad avvicinare i marinai dell'equipaggio o agli eletti invitati a bordo, viene regalato come ricordo un lettore musicale (ipod) dello stesso colore della nave con inciso sul retro il nome dell'imbarcazione. Il suo misterioso comandante, è inavvicinabile per chi sta a terra. Come il comandante Nemo del Nautilus appare solo quando l'imbarcazione si muove, impiantato davanti agli schermi (una batteria di sette computer IMac da ventisette pollici) collocati sulla plancia e utilizzati per il governo delle operazioni in mare. Una nave ipertecnologica e hi tech, luccicante e fredda come una sciabola ma che non reca da nessuna parte il logo del fondatore dell'azienda. Come se dovesse ancora essere completata. Come se aspettasse ancora il tocco finale del genio di Jobs, il suo comandante.


Condividi su
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Il giornale fatto da voi

In evidenza

Bruce Springsteen

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it