Il Papa a Tor Sapienza. Una domenica speciale

Arriverà alle 16, incontrerà i malati e i battezzati dell’anno pastorale in corso, confesserà alcuni parrocchiani e presiederà la liturgia eucaristica impartendo il sacramento della confermazione a nove ragazzi

Lunedì, 25 novembre 2013 - 16:20:00

Domenica 1 dicembre Papa Francesco visiterà la parrocchia di San Cirillo Alessandrino, in viale Giorgio Morandi 91, a Tor Sapienza. Arriverà alle 16, incontrerà i malati e i battezzati dell’anno pastorale in corso, confesserà alcuni parrocchiani e presiederà la liturgia eucaristica impartendo il sacramento della confermazione a nove ragazzi. Concelebranti della Messa saranno il cardinale vicario Agostino Vallini, il vescovo ausiliare per il settore Est Giuseppe Marciante, il parroco don Marco Ridolfo e l’ex parroco padre Marc Benazet. Sono stati invitati anche i parroci della Prefettura, che non concelebreranno ma parteciperanno alla Messa e distribuiranno la comunione. Al termine della liturgia il Santo Padre incontrerà il Consiglio pastorale, composto da una trentina di operatori parrocchiali e volontari.  

"Accoglieremo il Papa in maniera sobria e autentica presentandogli quello che la parrocchia vive ogni domenica", afferma don Marco Ridolfo, 40 anni il prossimo 22 gennaio, che è alla sua prima esperienza da parroco e guida questa comunità di 7mila abitanti dall’agosto scorso. "Nel quartiere - spiega - in questi anni si è sviluppato un grande senso di solidarietà: si è sempre pronti a dare una mano perché si sperimenta la povertà sulla propria pelle". La parrocchia di San Cirillo Alessandrino è stata eretta cinquant’anni anni fa, il 23 marzo 1963, quando il quartiere era ancora poco sviluppato e veniva usata una piccola cappella per le funzioni liturgiche.

Nonostante la zona sia sede di importanti aziende romane i posti di lavoro scarseggiano e la parrocchia si dà da fare come può per venire incontro alle difficoltà delle famiglie. «Il centro di ascolto gestito dalle Figlie di San Vincenzo - sottolinea il parroco - assiste i poveri, prevalentemente immigrati: più o meno un migliaio di persone. La parrocchia distribuisce pacchi alimentari e vestiti ma, soprattutto, ascolta le persone in difficoltà. Il nostro obiettivo è offrire l’esperienza di una Chiesa che diventa una seconda casa, dove si sta bene insieme»




0 mi piace, 0 non mi piace
Seguici su facebook Seguici su Twitter Seguici su Google + Seguici su Linkedin Aggiungici ai preferiti Fai di Affaritaliani la tua HomePage Rss
ONLINE fino alle 17 SARA e GUIDO MONTI in diretta con la Redazione
In Vetrina
MediaCenter







Ucraina/ Mogherini, accordo "svolta per avvio fase dialogo"
Governo/ Asta autoblu, vendute le prime 52 per 371.000 euro
Scopelliti/ Capigruppo centrosinistra, "scappa dalla Calabria"
Berlusconi/ Ci preoccupa che Renzi non controlli Parlamento
Dl Irpef/ Bozza, bonus incapienti fino a 619 euro nel 2014
Berlusconi/ Mi fa piacere e far volentieri servizi sociali
Scambio embrioni/ Asl Roma B, nuovi protocolli sicurezza
Def/ Ok Senato a rinvio pareggio bilancio con 170 si'
LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

LA CASA PER TE

Trova la casa giusta per te su Casa.it
Trovala subito

Prestito

Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
SCOPRI RATA

BIGLIETTI

Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
PUBBLICA ORA