A- A+
Roma
Incontrada, Guanciale e Francini in prima tv. Torna “Non dirlo al mio capo!"

Vanessa Incontrada, Lino Guanciale e Chiara Francini tornano in prima serata. Tutto pronto per la nuova stagione di "Non dirlo al mio capo!", fiction Rai prodotta da LuxVide, la società romana fondata da Ettore Bernabei.

 

Segreti, colpi di scena e tante emozioni. Prende il via la seconda stagione della serie tv in 6 serata, in onda su Rai 1, a partire da giovedì 13 settembre.

 

La prima stagione

Non c’è niente di meglio per ripartire da dove eravamo rimasti che osservare dall’alto lo studio Vinci. In fondo a sinistra c’è la stanza di Enrico. È lì che Lisa sta entrando, decisa a dirgli la verità. Glielo deve. Con lei Enrico si è finalmente lasciato andare, ha fatto cadere ogni barriera, al punto da renderla partecipe della cosa che conta di più per lui: il suo studio, di cui le ha attribuito metà delle quote. Ed è sempre lì che Enrico a sorpresa la affronta con durezza dopo aver appreso che gli ha sempre mentito sui figli: non è vero che non ne ha, ne ha ben due. Mortificata, Lisa sta per restituirgli le quote quando dalla porta entra una donna, anche piuttosto attraente, che tempo un minuto e dichiara di essere Nina ovvero la moglie di Enrico. La moglie di Enrico? Per Lisa è un colpo. Colpo che si traduce presto nell’illuminazione che anche Enrico ha mentito! “Pari e patta e le quote me le tengo io”.

La seconda stagione

E oggi? Eccolo qua lo studio Vinci, nella luce del mattino. Sembra tutto uguale, ma se guardiamo meglio, se apriamo le porte… è tutto diverso. Ora al posto della palestra a cui Enrico teneva tanto c’è una scrivania e sulla scrivania ci sono le foto di Mia e Giuseppe, i figli di Lisa, sì proprio quelli di cui lei non ha mai parlato a Enrico. Quella è infatti la stanza di Lisa, socia dello studio. E’ vero, una parte di sé avrebbe voluto fuggire lontano dall’uomo di cui è stata e forse è ancora innamorata e che per di più è legalmente sposato, l’altra sentiva di dover restare e continuare a lavorare al suo fianco. Alla fine è rimasta. Ma essere davvero socia non è così semplice, almeno fino a quando non supera l’esame d’avvocato, l’esame per cui Lisa ha studiato anche di notte. E quel giorno arriva ma ecco che la sfortuna ci mette lo zampino: non fa in tempo a sedersi davanti alla commissione che è costretta ad andare via. Sì, un’urgenza familiare la reclama altrove. Giusto, comprensibile, è proprio da Lisa. C’è però da tener conto che se Enrico viene a sapere che Lisa non è ancora abilitata alla professione il contratto di cessione delle quote si annullerebbe automaticamente. Cosa fare? Lisa ha davanti a sé un bivio: dire la verità e perdere il lavoro o vestire di nuovo i panni della bugiarda? Certo, se solo fosse facile trovare un altro impiego, se solo non avesse un famiglia da mantenere... E così Lisa ci ricasca, dice una nuova bugia a Enrico.Enrico si ritrova così a lavorare non con una, bensì con due donne che l’hanno tradito e, per la cronaca, Lisa è pure recidiva... Nina con un altro uomo, motivo che a suo tempo l’ha spinto a lasciare moglie, studio e Londra; Lisa non dicendogli di avere due figli, e cosa che ancora non sa, che non è l’avvocato abilitato che dichiara di essere. Entrambe sono molto legate a lui, ne sono in fondo in fondo innamorate. E insieme formano un bel doppio triangolo. Sentimentale e professionale.Lisa oltre ai casi giudiziari, con Nina condivide anche la stanza; Nina che non sa ancora nulla della passata e brevissima relazione tra Lisa ed Enrico, sa solo che c’è stata una donna di cui suo marito si è invaghito e ha tutte le intenzioni di scoprire chi è. E a chi lo confessa? A chi chiede aiuto? A Lisa ovviamente.Lo studio Vinci intanto si popola di due giovani avvocati, Cassandra e Massimo, sin da subito tesi a frenare e a nascondere la reciproca attrazione, lottando ogni giorno per sopravvivere al gioco competitivo a cui Enrico li costringe col ricatto: alla fine dell’anno uno solo rimarrà a lavorare per lui.C’è anche una presenza che difficilmente passa inosservata. Si tratta di Perla, diventata, e chi lo avrebbe mai detto, la nuova segretaria dello studio, e cosa ancora più strana riesce a conquistare Enrico con la sua schiettezza e simpatia.Da segnalare infine, l’arrivo di Diego, amico e collega di Enrico nel periodo londinese, affascinante e brillante avvocato, che giunge a Napoli nascondendo un segreto legato a Nina.

Passando dalle stanze dello studio Vinci a casa Marcelli, due sono le novità.La prima riguarda Rocco, ex marito di Perla in carcere nella passata stagione, ora agli arresti domiciliari. Be’… si scrive domiciliari ma si legge abitazione di Lisa. E  visto che Giuseppe e Mia non hanno più Perla come tata chi meglio di Rocco per sopperire?! In fondo che ci vuole, pensa Rocco. Inutile dire che presto dovrà ricredersi.La seconda è rappresentata da Aurora, la sorellastra di Lisa che ha 17 anni. Figlie dello stesso padre, Armando, che sta per risposarsi per la terza volta, Lisa e Aurora si conoscono pochissimo. Hanno solo ora la possibilità di farlo perché quella che sembra una breve visita si trasforma presto in un vero e proprio trasferimento che arriva a sconvolgere il ménage familiare di Lisa e che mette a dura prova in particolare la serenità di Mia. Mia e Aurora hanno la stessa età, ma temperamenti diversi. Aurora appare subito come una forza della natura: vivace, estroversa, carismatica. Non passa inosservata, e anche Romeo, il fidanzato di Mia, ne rimane subito affascinato. Tuttavia Mia è felice di avere l’opportunità di fare amicizia con Aurora, una zia così speciale. Solo andando avanti, frequentando lo stesso liceo, comincia a sentire una vocina dentro di sé che la mette in guardia …

Commenti
    Tags:
    vanessa incontradalino guancialechiara francininon dirlo al mio caporaifictionromabernabei





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    L'Atac la licenzia, il Codacons la premia: Quintavalle romana modello. Il caso

    L'Atac la licenzia, il Codacons la premia: Quintavalle romana modello. Il caso

    i più visti
    i blog di affari
    Giuseppe Prinetti espone a Milano, in via Santa Marta 8a, il 27 e 28 novembre
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    La presenza scenica: come può cambiare l’approccio al canto
    di Giancarlo Genise
    Comandare un robot con la forza del pensiero
    di Maurizio Garbati

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.