A- A+
Roma
“L'orso marsicano estinto entro 100 anni”: il Wwf lancia l'allarme choc
Advertisement

L'orso bruno marsicano rischia di sparire dal pianeta: “Entro 100 anni rischia di estinguersi”. Annuncio choc da parte del Wwf Italia durante il Convegno nazionale dedicato alla specie animale simbolo della natura d'Italia al Bioparco di Roma.

 

I più recenti studi hanno dimostrato come la popolazione dell’Orso bruno marsicano sia esposta ad “un rischio significativo di estinzione entro i prossimi 100 anni se non verranno risolte con successo le principali criticità che la minacciano”, come l’elevata mortalità per cause legate all’uomo. Questo l’allarme con il quale si è aperto oggi al Bioparco di Roma (sala dei Lecci) il Convegno nazionale organizzato dal Wwf Italia per la conservazione dell’Orso bruno marsicano. “Insieme per il futuro dell’Orso bruno marsicano in Appennino” non è solo il punto di arrivo di un percorso di confronto tra esperti della specie e tra comunicatori specializzati su temi naturalistici, ma anche un punto di partenza per rilanciare e rinvigorire lo sforzo comune contro l’estinzione del plantigrado più raro del mondo.

Nelle settimane scorse, infatti, il Wwf ha riunito i maggiori esperti della specie e i rappresentanti dei principali organi deputati alla gestione e conservazione dell’orso marsicano, stimolando un confronto d’idee su questa popolazione unica al mondo e riflettere su come rilanciare le azioni di conservazione previste nel Piano d’Azione per la Tutela dell’Orso marsicano, in vigore ormai da 9 anni, alla luce delle nuove conoscenze ed esperienze accumulate in questi anni. In parallelo, dato l’importante ruolo svolto dalla comunicazione nel favorire la convivenza tra il plantigrado e le attività umane, il Wwf ha anche promosso un incontro in cui, alla luce dell’esperienza delle aree protette e dei progetti LIFE attivati negli anni passati, sono state condivise le migliori esperienze di sensibilizzazione ed evidenziate le principali lacune nella trasmissione di informazioni puntuali e corrette come quelle già messe in campo dai diversi soggetti responsabili per individuare nuove forme, ancora più efficaci ed innovative, di comunicazione e sensibilizzazione.

Al convegno, che ha l'obiettivo di mettere a fuoco le nuove sfide necessarie per garantire la conservazione dell’Orso bruno marsicano nel lungo periodo, hanno preso parte tutte le organizzazioni che ad ogni livello si occupano della conservazione della specie, dai rappresentanti dei parchi nazionali e regionali alle riserve naturali, dalle regioni ai Carabinieri forestali, dal mondo accademico agli operatori economici, dagli esperti di comunicazione alle associazioni ambientaliste.

Commenti
    Tags:
    orsoorso bruno marsicanoanimaliwwfwwf italiabioparcoestinzionerischio estinzione100 anni




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Morto Zeffirelli, la sua Roma piange il grande regista: legame indistruttibile

    Morto Zeffirelli, la sua Roma piange il grande regista: legame indistruttibile

    i più visti
    i blog di affari
    La visita di Trump a Londra e la “relazione speciale” U.S.A. – Regno Unito
    di Mario Angiolillo
    Gad Lerner dice che la sinistra ha dimenticato gli operai? La verità è che li ha traditi
    di Diego Fusaro
    Iran bersaglio prescelto dall'imperialismo atlantista
    di Diego Fusaro

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.