A- A+
Roma
Le donne immigrate non fanno più figli. Crolla il falso mito sugli stranieri

di Luca Benigni

I numeri fanno giustizia dei luoghi comuni; in Italia anche le immigrate hanno smesso di fare figli. Non è vero che gli immigrati ne fanno molti, anche tra le donne straniere residenti in Italia, infatti, calano le nascite con una media di meno di 2 figli a coppia negli ultimi 10 anni.

 

Nelle donne italiane il numero di figli/donna è calato da 1,32 a 1,27 (-0,05) mentre nelle straniere è sceso da 2,36 a 1,94 (-0,42) cioè 10 volte di più. Questo il dato relativo all’Italia come emerge da una ricerca curata dall'Amsi (Associazione medici di origine straniera in Italia) in collaborazione con Claudio Manna, ginecologo ed esperto di infertilità nonché docente a Tor Vergata in tecniche di Fecondazione assistita. I numeri più recenti elaborati dall’Istat raccontano di una frenata del contributo delle coppie straniere ai tassi di natalità. “In Italia - sostiene il professor Manna- dal 2011 al 2016, il quoziente di natalità è sceso da 9 a 7,8. In particolare 7,7 nel Centro, 7 nel Nord Italia e 8 al Sud. mentre in Trentino Alto Adige è di 9,5 ed a Bolzano è addirittura di 10,4”. Il Lazio va in controtendenza con un quoziente che supera l’8 per mille mentre il tasso di fecondità, ossia il numero medio dei figli per le donne residenti nel 2015 è risultato pari a 1,32; meno di quello nazionale”. Dal 2011 al 2015 infatti questo indicatore è sceso costantemente da 1,44 a 1,35.

Per Manna una delle cause di questo decremento, anche nelle straniere, sarebbe da ricondurre al problema dell'infertilità, che può contribuire alla denatalità nonostante le terapie più avanzate, in quanto "la necessità a volte di ripetere cicli di trattamento per la fecondazione assistita può comportare sentimenti di frustrazione, impotenza, sfiducia fino anche ad una vera e propria depressione". "La statistica dell'infertilità a livello internazionale - osserva l'esperto - è compresa tra il 15 e il 20%, ma in Italia potrebbe essere maggiore, in quanto l'età della donna al primo figlio è di 31 anni, la più elevata in Europa”. La proposta di Amsi per risolvere questo annoso problema pone l'accento sulla prevenzione, "da realizzarsi con una corretta informazione e ricerca sui fattori più rilevanti che influiscono su fertilità e sterilità compreso l'aggiornamento e la collaborazione interprofessionale e interdisciplinare che deve indirizzare verso cure sempre più personalizzate e centri di sicura qualità".

Il Fondatore di Amsi Foad Aodi medico fisiatra e consigliere dell’Ordine dei medici di Roma e provincia ha sottolineato che il problema “è anche connesso alle crescenti difficoltà economiche ,della disoccupazione e dell’aumento dei divorzi soprattutto tra le coppie sposate tra connazionali del mondo arabo e del sud America. Le donne straniere residenti in Italia, inoltre, fanno figli in età più tardiva rispetto alle loro amiche e cugine dei loro paesi di origine, le quali si sposano ad un età compresa tra i 19 ed i 24 anni facendo 4 figli per coppia, dimostrando cosi minori problemi di fertilità”.

Tags:
donnenatalitàimmigratiimmigrazionestranieriromasanitànasctiecrollo





Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Disastro Atac: “Distrutta dalla politica”. L'accusa di Allegra, ex ad Trambus

Disastro Atac: “Distrutta dalla politica”. L'accusa di Allegra, ex ad Trambus

i più visti
i blog di affari
Procedura d'infrazione? Decide una manica di usurai che nessuno ha eletto
Si conclude la mostra che ha riaperto la Chiesa degli Olandesi
NAPOLI TECH UNA SCIA DI STARTUP DIETRO APPLE & CO.
di Anna Capuano

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.