A- A+
Roma
Lions Club, studenti al “test” fake news: assegnate 3 borse di studio

La selezione era stata effettuata il 21 novembre dello scorso anno ed aveva coinvolto quegli alunni dell’Istituto Comprensivo Statale di Capena che sono risultati tra i migliori negli esami di ammissione alla scuola media superiore dell’anno 2015-2016 e che, quindi, si erano misurati sul tema loro assegnato inerente alle cosiddette fake news ed ai rischi che ricadono sulla corretta e libera informazione.

Sabato 14 luglio si è conclusa la 16 ma edizione delle borse di studio, patrocinata dal Lions Club Roma Parco Di Veio Flaminia Gens per ricordare colui che fu tra gli ispiratori del movimento Lionistico di Capena, Lodovico D’Alonzo,  con la cerimonia di consegna dei premi del valore di 250,00 euro per il  vincitore e, rispettivamente, di 150,00 e di 100,00 euro per il  secondo e terzo classificato.

Di forte impatto è risultato il tema assegnato in questa edizione: “Ogni giorno riceviamo informazioni da Internet; quanto ritieni importante verificare le notizie prima di diffonderle ?”; un tema che interessa in particolare i giovani che risultano i soggetti più esposti al rischio di fare un utilizzo distorto di messaggi e di informazioni che dovessero risultare alterati o, ancor peggio, falsi. Gli effetti che ne derivano possono risultare  anche dirompenti e, comunque, potrebbero incidere sulla libertà di opinione, sulla formazione, od anche a livello comportamentale e nei rapporti interpersonali con esiti, quali nei casi di cyberbullismo, financo funesti.

Sono questioni di grande rilevanza tanto da suscitare, nell’ottobre dello scorso anno, l’attenzione del Ministero dell’istruzione dell’Università e della Ricerca (MIUR) che, con la Presidenza della Camera, ha elaborato un Decalogo destinato agli studenti delle scuole medie e superiori (sono 4,2 milioni) che, richiamandosi alla “Cultura dell’Informazione” e alla correttezza delle fonti, ha individuato, le regole fondamentali per sottrarsi alle bufale:  verifica delle notizie usando gli strumenti di Internet, certezza della provenienza e delle prove, ricerca di aiuto di persone esperte o di enti davvero competenti, consapevolezza che anche internet e i social network sono manipolabili, opportunità di riconoscere i vari tipi e gli stili delle notizie false.

Di una  tematica tanto importante si è fatto carico anche il Lions Club Roma Parco Di Veio Flaminia Gens che ha voluto individuare l’argomento quale prova selettiva per i 17 ragazzi che hanno partecipato al concorso per l’assegnazione delle borse di studio; i risultati sono stati molto stimolanti avendo tutti i partecipanti dimostrato una grande sensibilità al tema proposto nel valutare con attenzione i rischi che possono discendere dal proliferare di notizie ascrivibili alle cosiddette “bufale”, e rappresentare, nel contempo, l’esigenza di una costante verifica dell’informazione reperibile da piattaforme social per le quali siano riscontrabili gli indispensabili  requisiti di correttezza e di trasparenza.

Quanto emerso dagli elaborati dei ragazzi ha rappresentato una conferma sia della attenzione delle nuove generazioni ad un uso ragionato delle diverse fonti di informazione che offre il villaggio multimediale, sia della opportunità di valutare la possibilità di ipotizzare un “service” sulle fake news destinato agli alunni delle scuole per stimolare ulteriormente, con la collaborazione degli insegnanti, una sempre più diffusa difesa dalle “sirene” mediatiche i cui  falsi messaggi rischiano di comprometterne la loro libertà di giudizio, la formazione culturale, l’autonomia nelle scelte; un movimento, quale quello lionistico, che investe ogni giorno anche sulla crescita morale, culturale e professionale delle nuove generazioni come sinonimo di libertà e democrazia, non può trascurare il contributo che deve essere fornito alla realizzazione di una “Civiltà della conoscenza” che rifugga dalla ignoranza per perseguire scelte libere e consapevoli.Anche questi sono stati gli argomenti che nel corso della cerimonia di consegna delle Borse di Studio sono stati affrontati negli  interventi sia di Danilo Tropea, Presidente  del Lions Club Roma Parco di Veio Flaminia Gens, sia dalla Prof.ssa Donata Maria Panzini,  Dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Statale di Capena; il primo ha, tra l’altro, ricordato il ruolo dei Lions che, con i suoi oltre 1.400.000 soci,  strutturati in 46.000 club, rappresenta la più grande organizzazione di servizio al mondo promotrice di uno spirito di comprensione e solidarietà tra i popoli soprattutto nel momento del bisogno; la Prof.ssa Panzini ha sottolineato la validità delle tematiche culturali e sociali sottoposte di anno in anno all’attenzione dei ragazzi quali stimolo alla loro presa di coscienza degli argomenti sociali che dovranno affrontare nel corso della loro vita.  Il tema proposto quest’anno, infatti, ha avuto lo scopo di favorire nei ragazzi una processo di crescita, non solo culturale, ma anche etica e morale,  perchè solo una “buona” informazione può consentire di forgiare i protagonisti del domani.

Alla cerimonia di consegna delle Borse di Studio hanno partecipato oltre alla Prof.ssa Panzini, il Presidente del Consiglio d’Istituto, Dott. Pasquale Rizzo, ospiti eccellenti ai quali è stato rivolto il più sentito ringraziamento per aver partecipato attivamente alla realizzazione dell’iniziativa, alcuni componenti del Club e numerosi ospiti che hanno accompagnato i ragazzi che sono stati i protagonisti della selezione.

Applausi hanno accompagnato i tre vincitori al momento della consegna dei premi; tra questi il primo premio è andato alla giovane Francesca Bevilacqua e al secondo e terzo posto si sono classificati, rispettivamente, Martina De Belardini e Alessio Sabbatini.

Se tre sono stati i vincitori di questa sedicesima edizione delle borse di borse di studio, un altrettanto caloroso plauso ha accomunato tutti gli altri partecipanti: Davide Addante, Elena Battiato, Cristina Bizzarri, Arianna Carola, Gabriele Gessati, Massimo Giordano, Gabriele Giubileo, Alex Kierlewicz, Carlotta Lucenti, Andrea Melchiorri, Andrea Paupini, Maria Stella Ridolfi, Alessandro Rossi, Edoardo Urbani. A ciascuno il Presidente del Lions Club Roma Parco di Veio Flaminia Gens ha voluto consegnare un attestato di partecipazione che rappresenta in modo  concreto l’apprezzamento per la qualità dell’impegno anche da loro dimostrato

Tags:
lions clubstudentialunnigiovanifake newsborse di studioroma

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Chi parla male di Atac viene licenziato, via Micaela Quintavalle, è ufficiale

Chi parla male di Atac viene licenziato, via Micaela Quintavalle, è ufficiale

i più visti
i blog di affari
Macron: crisi politica Italia-Europa. Repubblica dà voce all'élite finanziaria
di Diego Fusaro
Cosa sappiamo dell’attacco dell’Isis in Iran
di Ovidio Diamanti
Abolizione dell’Ordine dei giornalisti? No all’informazione dei salsicciai
di Ernesto Vergani

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.