A- A+
Roma
Lui e lei violentano un'amica in un albergo: coppia hot indiana arrestata

Lui e lei sequestrano un'amica in una camera d’albergo di Civitavecchia e tentano di violentarla: la polizia arriva in tempo ed arresta la coppia di indiani hot.

 

La vicenda ha inizio mercoledì sera intorno alle 23:30 quando, una pattuglia della Polizia di Stato del commissariato Prati è stata fermata in piazzale degli Eroi da un cittadino straniero che, preoccupato, riferiva di non avere più notizie di una sua amica. Accompagnato negli Uffici del Commissariato Ponte Milvio, diretto dal Antonio Soluri, per sporgere denuncia. Lo stesso ha raccontato, che la sua amica, il giorno precedente, aveva un appuntamento di lavoro.

L’uomo proseguiva dicendo che intorno alle 22.30 riceveva un ulteriore messaggio dove la sua amica gli chiedeva aiuto raccontando di essere stata costretta a recarsi in un albergo di Civitavecchia, contro la sua volontà. Allertato il commissariato di Civitavecchia, diretto da Paolo Guiso, provvedeva ad inviare sul posto due pattuglie, dove hanno localizzato la struttura alberghiera.

Dopo i primi accertamenti, i poliziotti hanno individuato la stanza dove risultavano alloggiare alcuni cittadini indiani e lì, una volta all’interno, hanno trovato un uomo e due donne. Una di queste, con gli occhi pieni di lacrime ed il volto tumefatto ha raccontato agli agenti di essersi presentata ad un appuntamento con la falsa promessa di lavoro e da lì condotta in quell’albergo con la scusa di trascorrere una serata in compagnia.

Da quel momento per la donna è iniziato un incubo: una volta all’interno della camera l’atteggiamento della coppia infatti è cambiato. Prima hanno chiuso a chiave la porta e poi le hanno chiesto di spegnere il telefono. Dalle parole sono passati ai fatti. Attraverso l’uso della forza dopo averla spinta sul letto con violenza, l’hanno spogliata degli abiti toccandola nelle parti intime. Solo grazie alla energica reazione della vittima, non ci sono state conseguenze ulteriori. Più tardi, in un momento di distrazione dei due aguzzini, la vittima è riuscita ad inviare un messaggio di aiuto ad un amico e quest’ultimo ha avvertito la Polizia.

Arrestati dagli agenti del Commissariato di Civitavecchia, i due stranieri, identificati per K.D.M. di 36 anni e B.S., una donna di 42 anni, dovranno rispondere di sequestro di persona e violenza sessuale aggravato dall’inganno e dall’uso di sostanze alcoliche.

Commenti
    Tags:
    coppia hotindianiviolenza sessualesequestroingannocivitavecchiapolizia
    Loading...




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Rifiuti, A2A brucia Acea: inceneritore vista Capalbio, esplode rivolta local

    Rifiuti, A2A brucia Acea: inceneritore vista Capalbio, esplode rivolta local

    i più visti
    i blog di affari
    La geopolitica di Macron, Brexit il kick-off all'autonomia strategica UE
    di Bepi Pezzulli
    CHI HA TEMPO NON ASPETTI TEMPO
    di Angelo Andriulo
    Venezia,emblema della fragilità italica. Ma nell'estremo esce il meglio di noi
    di Diego Fusaro

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.