A- A+
Roma
Mafia Capitale, la verità del “guercio” Carminati: “Ricostruzioni fantasiose”

Mafia Capitale, attesa per mercoledì e giovedì la “verità” di Massimo Carminati. I legali pronti a respingere le accuse: “Nessun episodio di corruzione”. Rivelazioni del “ras” delle cooperative Salvatori Buzzi: grosse somme di denaro all'ex dg di Ama Panzironi e Veltroni.

 

Nuovo capitolo dell'epopea giudiziaria di Mafia Capitale, dopo Buzzi si prepara a parlare Massimo Carminati. Pronto a difendere la proprio posizione, distaccandosi dalle pesanti accuse che pendono su di lui. Ad annunciare la “linea” da presentare all'esame  l'avvocato Ippolita Naso, che assiste l'ex Nar ed imputato di spicco del processo: "Massimo Carminati domani e giovedì prenderà la parola, un po' perché glielo abbiamo suggerito noi difensori e un po' perché in un processo come questo, caratterizzato da ricostruzioni fantasiose e suggestive, è bene che ci sia qualcuno in grado di chiarire una volta per tutte come sono andate le cose".

Carminati quindi pronto a parlare, intenzionato a respingere ogni accusa: "La questione è molto semplice - ha continuato la penalista - ci sono aspetti e situazioni di questa vicenda che non sono stati ben compresi. Il processo Mafia Capitale si basa principalmente sul contenuto delle intercettazioni telefoniche, mentre tutto ciò che è rimasto fuori da queste non è stato pienamente accertato. E Massimo Carminati ritiene necessario parlare in questa sede perché vuole chiarire la sua posizione ma anche quella di altri che, per causa sua, sono finiti in questa vicenda, colpevoli solo di averlo frequentato o di avere avuto rapporti con lui. Carminati sente il peso di ciò. Solo in parte parlerà del suo passato, lui intende rispondere a domande ben precise su fatti che gli sono stati contestati in questo dibattimento. Il suo non sarà un racconto a ruota libera come e' stato quello di Salvatore Buzzi la cui versione sui fatti ha occupato ben 8 udienze. Il processo fino a oggi ha portato alla luce la totale assenza di Carminati da qualunque episodio illecito di corruzione e turbativa d'asta. Lo stesso Buzzi - ha precisato l'avvocato Naso - ha raccontato di non aver mai coinvolto Carminati nei suoi affari. L'accusa, contestata al nostro assistito, di essere il capo di un'associazione di stampo mafioso che faceva affari con imprenditori, funzionari e politici collusi, è dunque insussistente: e in un processo di mafia come questo, rimanere in silenzio non avrebbe avuto senso. Molto meglio spiegare e chiarire. Solo l'imprenditore Cristiano Guarnera lo ha tirato in ballo, ma sul conto di Carminati ha detto cose che domani e giovedì riusciremo a smontare, dimostrando che non sono vere".


Emergono nel frattempo nuovi dettagli sugli affari di Salvatore Buzzi, il “ras” delle cooperative che continua a parlare, in collegamento dal carcere di Tolmezzo, nell'ultimo giorno riservato al suo controesame nel processo. Nuove rivelazioni, finanziamenti elettorali e soldi in nero per l'dg di Ama: "A Franco Panzironi, complessivamente, abbiamo dato 875mila euro. A lui restavano i soldi in nero per vincere le gare Ama, quelli in chiaro andavano alla Fondazione Nuova Italia e quindi certo che andavano a Gianni Alemanno. Panzironi è un delinquente, chiedeva sempre soldi. I soldi dati a Panzironi sono stati un sistematico finanziamento della campagna elettorale dell'allora sindaco di Roma. Quando gli abbiamo dato i primi 100mila euro non c'era nessuna campagna elettorale e neppure quando gli abbiamo dato i secondi 120mila o i terzi 100mila". Il presidente della cooperativa “29 giugno” ha inoltre parlato dei finanziamenti in chiaro concessi in occasione della campagna elettorale dell'ex sindaco Walter Veltroni, circostanza già nota dai suoi numerosi interrogatori durante le indagini preliminari: "Il sistema delle cooperative - ha detto Buzzi - tirò fuori circa 150mila euro. Non erano soldi per vincere le gare. Era un riconoscimento all'attività dell'amministrazione Veltroni che aveva affidato alle cooperative sociali la manutenzione del verde dei parchi di Roma".

 

 

Tags:
mafia capitaleprocessocarminatidifesaesameaulaavvocatibuzzi

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Basta nudo di donna, l'arte delle fotografia va oltre il Frutto Proibito

Basta nudo di donna, l'arte delle fotografia va oltre il Frutto Proibito

i più visti
i blog di affari
Le marchette di Maurizio Martina
di Angelo Maria Perrino
L'Associazione Milano Vapore propone programmi culturali innovativi in città
di Paolo Brambilla - Trendiest
La vignetta: quelli del Pd? Bestie rare...

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.