A- A+
Roma
Malata di cancro, si incatena fuori dall'azienda per ottenere il trasferimento

Era da mesi che chiedeva la possibilità di essere trasferita in una nuova sede di lavoro per riuscire a fare la chemioterapia a Colleferro e ad accudire la madre invalida al 100%, ma le sue invocazioni erano rimaste inascoltate. Mercoledì Anna Maria ha vinto la propria battaglia personale incatenandosi davanti alla Coop Laurentina.

 

Gli altri lavoratori hanno espresso solidarietà nei suoi confronti e Francesco Iacovone, dell’esecutivo nazionale USB, si è addirittura incatenato insieme a lei per far valere i suoi diritti. Alla fine il tanto sospirato trasferimento è arrivato, accompagnato dalle scuse dell’azienda, che finalmente ha riconosciuto il suo diritto di cura.

Tags:
cancroinvaliditàmadrecoop laurentinausbsindacatifrancesco iacovonetrasferimentocure






Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Roma, anche le erbacce sono “fuori controllo”. Tempio di Ercole: la vergogna

Roma, anche le erbacce sono “fuori controllo”. Tempio di Ercole: la vergogna

i più visti
i blog di affari
A denunciare comincia tu. Corruzione e corrotti al tempo del "Cambiamento"
di Maurizio de Caro
Farage, il suo partito vola nei sondaggi. Il popolo ancora contro l'élite cosmopolita e finanziaria
di Diego Fusaro
Scontro Murgia-Salvini, tutto è relativo, ma no ai luoghi comuni
di Ernesto Vergani

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.