A- A+
Roma
Medici aggrediti al pronto soccorso: botte e minacce per saltare la fila

Stufo di attendere in fila che la propria madre venisse visitata dai dottori del pronto soccorso al Sant'Eugenio, un 40enne romano ha dato in escandescenza e ha minacciato i medici.

 

Prima ha iniziato a tirare calci contro la porta, poi ha aggredito la guardia giurata intervenuta a fermarlo: dopo averlo colpito con diversi pugni, l'uomo è stato fermato dal vigilante, che è riuscito a farlo cadere a terra.
Quando gli agenti della polizia sono arrivati sul posto lo hanno trovato ancora in evidente stato di agitazione. L'uomo è stato dunque bloccato e  accompagnato negli uffici del commissariato Esposizione. Arrestato, dovrà rispondere di lesioni aggravate, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale.

 

Tags:
medicidottorisant'eugenioromapronto soccorsoaggressionemadreguardia giuratacalci






Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Scandalo sanità: milioni ai medici romani dalle case farmaceutiche. Denuncia

Scandalo sanità: milioni ai medici romani dalle case farmaceutiche. Denuncia

i più visti
i blog di affari
Greta e i sodali in piazza contro nessuno. E Juncker che le bacia la mano...
di Diego Fusaro
Con Art-Rite la grafica torna a vendere in asta, sia pure a prezzi bassi
di Milo Goj
Smart Cities. La ricerca di Roland Berger conferma quanto vale Milano
di Paolo Brambilla - Trendiest

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.