A- A+
Roma
Metro C, l'esperto boccia il progetto: “Un bagno di sangue. Fermiamoci”

Metro C, stazione San Giovanni al via tra ritardi cronici e spese record. L'ing. Sandro Simoncini, docente di Urbanistica e Legislazione Ambientale presso l'università Sapienza di Roma e presidente di Sogeea SpA, boccia il progetto: "Un bagno di sangue, fermiamoci ai Fori Imperiali".

 

Il sindaco Raggi annuncia il termine dei lavori, un cantiere infinito che ha tra disagi e spese faraoniche sembrava destinato a non concludersi mai. Il "trionfale" taglio del nastro sabato 12 maggio, ma il bilancio totale è tutt'altro che positivo: "Con quasi sette anni di ritardo sull’iniziale cronoprogramma, la linea C della Metropolitana di Roma vedrà finalmente il suo percorso allungarsi fino alla stazione di San Giovanni - dichiara l'ing. Simoncini - Difficile, nella storia trasportistica europea, rintracciare una infrastruttura che abbia avuto uno sviluppo tanto travagliato e che presenti un così elevato numero di criticità: un esorbitante costo di progettazione e realizzazione di quasi quattro miliardi di euro, ritardi a ripetizione nella esecuzione delle varie tratte, un sistematico ricorso alla formula dei subappalti e problematiche al limite del risibile come i binari che provocano un anomalo consumo del materiale rotabile. Un bagno di sangue che va necessariamente arrestato con la realizzazione della tratta fino ai Fori Imperiali, già interamente finanziata, e per la quale l’orizzonte è stato ripetutamente spostato in avanti arrivando al 2022".

"L’apertura della stazione di San Giovanni – prosegue Simoncini – consentirà lo scambio con la linea A, mentre la successiva tratta fino al Colosseo permetterà l’aggancio con la Metro B: si tratta dei due snodi fondamentali senza i quali l’idea stessa dell’opera perderebbe di qualunque senso. A quel punto, però, la cosa più saggia sarebbe quella di fermarsi, evitando lo sbocco al di là del Tevere che fu ipotizzato addirittura dal Piano Regolatore del 1962. Non solo si scongiurerebbero investimenti finanziari insostenibili nell’attuale congiuntura economica, ma sarebbe anche l’occasione per un ripensamento dell’idea stessa di mobilità nella Capitale".

L'occasione potenziale per scommettere sui tram, i puntando in modo deciso e massiccio sull’implementazione della rete sulla falsa riga delle grandi città europee. "Si tratta di mezzi ecologici, che consentono un buon carico medio di passeggeri e che, grazie alle corsie dedicate, assicurano tempi di viaggio certi - assicura l'ingegnere Simoncini - Tra l’altro, per Roma si tratterebbe del ritorno a un passato di maggiore sostenibilità, visto che già agli inizi degli Anni 50, ad esempio, si contavano ben 30 linee di tram. Un’operazione, oltretutto, che potrebbe essere portata a termine con risorse finanziarie assai contenute e in un arco di tempo più che accettabile: in molti casi i binari sono ancora presenti sotto l’asfalto che è stato posato successivamente".

Tags:
metro cprogettostazionesan giovanniingegnerefori imperialicolosseom5sroma




Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Sgombero show Casamonica, ecco il conto per i romani: 1,4 mln di euro

Sgombero show Casamonica, ecco il conto per i romani: 1,4 mln di euro

i più visti
i blog di affari
Manovra, l'Ue: "Violate le regole sul debito". Ecco il discorso dell'usuraio
Giuseppe Prinetti espone a Milano, via Santa Marta 8a. Presto fissata la data
di Paolo Brambilla - Trendiest
La presenza scenica: come può cambiare l’approccio al canto
di Giancarlo Genise

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.