A- A+
Roma
Migrante fermato dalla polizia aggredisce agenti con calci e pugni: arrestato

Calci e pugni contro gli agenti che lo avevano fermato per un controllo, fermato clochard brasiliano di 33 anni.

 

L'ira dell'uomo è esploso subito dopo esser stato arrivato presso l’Ufficio Immigrazione, accompagnato dalla polizia per stabilire la sua posizione sul territorio italiano. Sin da subito il senzatetto ha infatti iniziato con calci e pugni le vetrate e la porta della sala d’attesa, con minacce e botte agli agenti stessi che cercavano di intervenire. D.S.R., questo il nome dell'uomo, è stato così ammanettato e dovrà rispondere di danneggiamento ai beni dello Stato, resistenza, minacce e lesioni a Pubblico Ufficiale.

 

Tags:
migrantepoliziacalcipugniaggressioneagentiarrestatoclochardroma




Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Strage di delfini nel Lazio, trovato il 14° cadavere: è allarme moria

Strage di delfini nel Lazio, trovato il 14° cadavere: è allarme moria

i più visti
i blog di affari
Abbonamenti stadio a numero chiuso: miope scelta societaria
di Massimo Puricelli
FASHION TV premia Just Cavalli Porto Cervo come miglior club del 2019
di Paolo Brambilla - Trendiest
L'unica strada è ricucire con la Lega. Il M5s al bivio, rischio sparizione
di Diego Fusaro

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.