A- A+
Roma
Migranti sbarcano a Fiumicino sventolando il tricolore. Ci sono 8 bambini
Migranti minori

Venticinque profughi provenienti dall'Etiopia sbarcano all'aeroporto di Fiumicino.

Sventolando delle bandierine tricolori e gridando "viva l'Italia" sono arrivati all'aeroporto i primi 25 profughi dall'Etiopia nell'ambito del protocollo d'intesa con lo Stato italiano, siglato dalla Cei e dalla Comunita' di Sant'Egidio.
Sono tutti nuclei familiari, otto i bimbi e ci sono anche 2/3 ricongiungimenti familiari. Il Protocollo, finanziato con fondi Cei 8 per mille, prevede il trasferimento dall'Etiopia di 500 profughi in due anni.

Tags:
migrantiprofughifiumicinocomunità sant'egidioceietiopiaaccoglienza






Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Escort: otto clienti in una notte oppure botte. Arrestato aguzzino rumeno

Escort: otto clienti in una notte oppure botte. Arrestato aguzzino rumeno

i più visti
i blog di affari
Apre Tàscaro, il bàcaro che porta la tradizione veneta a Milano
di Paolo Brambilla - Trendiest
Ferragnez nuovi Re Mida: trasformano la vita in fatturato
di Maurizio de Caro
Il robot del MIT che gioca a Jenga
di Maurizio Garbati

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.