A- A+
Roma
Mondo di Mezzo, una condanna e 20 rinvii a giudizio: c'è ex capogruppo Pd

Una condanna in abbreviato e venti rinvii a giudizio per il terzo filone di indagine sul "Mondo di Mezzo". Coinvolti nell'ex Mafia Capitale funzionari, imprenditori e politici legati al ras delle cooperative Salvatore Buzzi.

 

Un anno di reclusione, in continuazione con una precedente condanna a 3 anni, è stato inflitto per un episodio di corruzione a Emilio Gammuto, già collaboratore di Buzzi, senza più l'aggravante di aver agevolato l'associazione di tipo mafioso. Tra i rinviati a giudizio, che saranno processati il 19 settembre davanti all'ottava sezione penale del tribunale, figurano nomi nuovi come quello di Francesco D'Ausilio, ex capogruppo Pd in Campidoglio, e del suo ex capo segreteria Salvatore Calogero Nucera cui la Procura contesta i reati di corruzione per atti contrari ai doveri d'ufficio e finanziamento illecito. I due avrebbero "facilitato sul piano politico istituzionale l'aggiudicazione delle procedure negoziate indette dal Dipartimento Tutela Ambiente" spendendosi in "dieci procedure negoziate riservate alle cooperative sociali e riferite a 10 lotti", ottenendo in cambio, "la promessa di corresponsione del 5% del valore dei lotti assegnati con le 10 procedure negoziate citate". E poi, avendo posto la loro funzione al servizio "dei soggetti economici riconducibili al gruppo di Buzzi", avrebbero ricevuto almeno 12240 euro, senza la deliberazione dell'organo sociale competente ne' l'iscrizione in bilancio". Il processo è stato deciso, oltre che per il solito Buzzi e la sua segretaria Nadia Cerrito, anche per l'ex direttore generale di Ama, Giovanni Fiscon (accusato di corruzione e quattro episodi di turbativa d'asta) e Franco Cancelli (corruzione), manager della cooperativa sociale Edera.

Al centro degli accertamenti investigativi la turbata gestione di alcuni appalti, aggiudicati tra il 2012 e il 2013, tra cui quello sull'emergenza rifiuti, sulla raccolta foglie e sulla differenziata del multimateriale. Di corruzione dovrà rispondere anche Giampaolo De Pascali, già in servizio presso il Reparto Carabinieri Presidenza della Repubblica (Ufficio centrale dei servizi di sicurezza), che avrebbe cercato e fornito a Buzzi informazioni sulla gara per la gestione del Centro di Accoglienza Richiedenti Asilo di Castelnuovo di Porto e sui procedimenti aperti in Procura, ricevendo denaro, anche attraverso il direttore di un ristorante di via Veneto Giovanni Tinozzi che aveva fatto conoscere il carabiniere allo stesso presidente della cooperativa '28 Giugno'.

Il reato di corruzione è contestato anche a Brigidina Paone, già collaboratrice all'Assessorato alla Casa, a Stefano Venditti, nella veste di presidente della Lega della cooperative Lazio, a Marco Bruera, stretto collaboratore di Luca Odevaine che in occasione della gara per il Cara di Mineo "curava la predisposizione della documentazione fittizia finalizzata a giustificare l'ingresso delle somme nelle casse delle fondazioni e delle societa' riferibili allo stesso Odevaine" e a Clelia Logorelli, dirigente preposta al settore del verde in Eur spa. Rinvio a giudizio anche per gli imprenditori Flavio Ciambella, Fabrizio Amore, Gabriella Errico e Maurizio Marotta (ex dirigente della cooperativa Capodarco); saranno invece trasmessi alla Procura di Tivoli, come auspicato dall'avvocato Franco Merlino, gli atti riguardanti l'ex sindaco di Sant'Oreste Sergio Menichelli, l'allora responsabile dell'Ufficio tecnico dello stesso Comune Marco Placidi e Raniero Lucci nella veste di collaboratore di Buzzi, coinvolti in un episodio di turbativa d'asta legata all'affidamento dell'appalto del servizio di igiene urbana e della fornitura di attrezzature per la raccolta differenziata.

Tags:
mondo di mezzomafia capitalecondannarinvio a giudizioprocessotribunaleprocurapdm5sroma

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Bambino Gesù, “Fermate l'ospedale mostro a Palidoro”. L'appello ambientalista

Bambino Gesù, “Fermate l'ospedale mostro a Palidoro”. L'appello ambientalista

i più visti
i blog di affari
Pace fiscale, un atto civile e di welfare nazionale. Ecco perché
di Alberto De Franceschi
Migranti assunti per combattere il caporalato. E i giovani italiani?
di Diego Fusaro
Intervista sulla Cina. Come convivere con la nuova superpotenza globale.
di Paolo Brambilla - Trendiest

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.