A- A+
Roma
Morte Desirée. Cade l'accusa di omicidio per due extracomunitari fermati

Drogata, stuprata e lasciata morire in uno stabile abbandonato. Il Tribunale del Riesame accoglie le istanze di Alinno Chima e Brian Minteh, due degli uomini fermati per la morte di Desirée, lasciando cadere l'accusa di omicidio.

 

Per il tribunale la giovane 16enne non sarebbe inoltre stata vittima di uno stupro di gruppo. Resta in piedi per i due stranieri, oltre alla violenza sessuale commessa singolarmente, l'accusa di spaccio di sostanze stupefacenti.

 

Commenti
    Tags:
    morte desirèeomicidiospaccioaccusetribunale riesameextracomunitarisan lorenzoroma
    Loading...





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Elezioni Roma, sul dopo Gentiloni la sinistra divisa su Cuperlo candidato

    Elezioni Roma, sul dopo Gentiloni la sinistra divisa su Cuperlo candidato

    i più visti
    i blog di affari
    L'emergenza climatica? Forse una notizia del diavolo
    di Ernesto Vergani
    I ladri non sono tutti neri
    di Mariella Colonna
    Accordo Brexit: Belfast esce con l'UK rimanendo in una zona tariffaria unica
    di Bepi Pezzulli

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.