A- A+
Roma
Nascita, vita e morte: “Il ciclo della vita” al museo di Villa Giulia

di Maddalena Scarabottolo

Medicina, storia, arte e archeologia spiegano, al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia a Roma, le fasi della nascita, della crescita e della morte. La mostra “Il ciclo della vita” si potrà visitare, fino al prossimo 6 ottobre.

 

“Il ciclo della vita: Nascere e rinascere in Etruria” viene presentata al pubblico grazie alla collaborazione di quattro importanti istituzioni di Roma: Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, la Fondazione “San Camillo-Forlanini”di Roma, dal Museo di Storia della Medicina e dal Polo Museale dell'Università di Roma “Sapienza”. L'unione di queste forze ha permesso di creare una mostra multidisciplinare in quanto presenta aspetti legati all'archeologia ma anche alla medicina. “Il ciclo della vita” affronta, grazie a reperti archeologici, i momenti salienti della crescita fisiologica di ogni essere umano. Nell'Italia degli antichi Etruschi questi cambiamenti erano ritenuti talmente importanti da essere posti sotto la tutela degli dei e celebrati a livello sociale con riti e cerimonie.

La prima sala dell'esposizione mostra dei reperti interessanti che esplicano molto bene l'importanza che gli Etruschi rivolgevano al tema della natalità e alla maternità in tutte le sue fasi. Si potranno quindi ammirare degli uteri in terracotta provenienti da Vulci, come piccole statue votive che narrano in modo del tutto naturalistico gli stadi della crescita di un qualsiasi bambino. Tutta questa attenzione era dovuta all'importanza che gli antichi attribuivano al concetto della sopravvivenza della specie e dunque molti doni offerti alle divinità avevano proprio un legame stretto con la fertilità umana e la fecondità dei suoli.

Nella seconda sala invece si prosegue con il tema della sconfitta della malattia, della vecchiaia e della morte, per giungere ipoteticamente all'eternità. L'interesse nei riguardi di questo tema eterno si ritrova anche nel mito e nell'immaginario delle genti etrusche. Il vaso di bucchero da Cerveteri mostra ad esempio la figura di Medea che ringiovanisce Giasone mediante bollitura in un calderone. Protagonisti di questa sezione sono anche il mito di Arianna la quale raggiunge l'immortalità grazie alla fedeltà dell'amore coniugale di Dioniso e il mito di Eracle.

L'archeologia si rapporta a questo punto con le nuove frontiere della medicina grazie alla spiegazione di nuove evoluzioni tecnologiche che permettono di affrontare il tema del prolungamento della vita con trapianti d'organo e la chirurgia plastico ricostruttiva.

Lo sfondo scientifico della mostra fa inoltre da cornice al “Premio 2019-Eccellenze in Sanità”, previsto per la giornata del 12 giugno presso il Museo di Villa Giulia, durante il quale verranno premiati illustri protagonisti italiani della Medicina.

Commenti
    Tags:
    nascitavitamorteciclo della vitamuseovilla giuliaromaarte
    Loading...





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    AltaRoma 2020: via alle sfilate dei giovani con l'incubo dello smog

    AltaRoma 2020: via alle sfilate dei giovani con l'incubo dello smog

    i più visti
    i blog di affari
    Il Parlamento Ue distrugge l’identità: vietate le bandiere nazionali
    di Diego Fusaro
    Convegno Rotary: "Le sfide dell'Innovazione". Milano - Sabato 18 gennaio 2020
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    CrowdFundMe Day a Milano. L'equity crowdfunding secondo Tommaso Baldissera
    di Paolo Brambilla - Trendiest

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.