A- A+
Roma
Nave Diciotti i migranti Ad Ariccia. Ma è gara tra le Diocesi per l'ospitalità

Nave Diciotti, i migranti arrivano nel Centro di prima accoglienza di Ariccia. Ma le Diocesi di Torino, Brescia, Bologna, Agrigento, Cassano all'Jonio, Rossano Calabro si sono messe a disposizione spontaneamente per accoglierli.

Ora 143 migranti sono nell'hotspot di Messina per le procedure di identificazione. Quelli accolti dalla Chiesa italiana saranno spostati tra poche ore in un centro di accoglienza nella zona dei Castelli Romani, il centro Auxilium di Ariccia.

Mentre è in corso un incontro al Viminale che sta affrontando le varie questioni tecniche, don Ivan Maffeis, sottosegretario della Cei e direttore dell'Ufficio per le comunicazioni sociali, ribadisce in una intervista al Sir: ''Questa è una risposta di supplenza. Non è 'la risposta'. La risposta di un Paese democratico matura attraverso ben altri processi. Ma anche risposte di solidarietà e di umanità come questa possono aiutare a sviluppare una cultura dell'accoglienza''.

E chiarisce: “'È stata una scelta della presidenza Cei, legata alla volontà di uscire da una situazione di stallo in cui queste persone erano da diversi giorni - precisa don Maffeis - Davanti ad una situazione insostenibile dal punto di vista umanitario si è scelto di non andare avanti con comunicati ed appelli generici ma di intervenire offrendo una disponibilità all'accoglienza concreta, fattiva ed immediata''.

Dal punto di vista logistico ''i migranti saranno trasferiti quanto prima, nelle prossime ore, nel centro di Ariccia dell'Auxilium, in attesa di essere ospitati nelle tante diocesi che hanno dato la disponibilità'' spontaneamente, ''noi non abbiamo fatto alcun appello''.

Ancora non si sa quanti effettivamente saranno accolti dalla Cei: ''La Chiesa italiana è disposta a prendere tutti quelli che hanno necessità di essere accolti, non abbiamo fatto una questione di numeri''.

Secondo Don Maffeis esistono ''livelli diversi'' per affrontare la questione immigrazione: quello ''della solidarietà e dell'emergenza'' è necessario ''ma non è quello con cui possiamo affrontare fenomeni di questa portata, dove la politica e la cultura del Paese deve interrogarsi e fare la propria parte. Sono livelli che vanno uniti non possiamo aspettare che maturino politiche o culture dell'accoglienza che superino la globalizzazione dell'indifferenza''.

Tags:
nave diciottimigrantisalviniceidiocesiaccoglienzaaricciaauxilium





Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Raggi assolta, era previsto da Beatrice241. Ma con la legge non è finita

Raggi assolta, era previsto da Beatrice241. Ma con la legge non è finita

i più visti
i blog di affari
Il Nord che teme la meridionalizzazione del Paese
di Ernesto Vergani
La comunicazione nel canto e del corpo: 3 cose da sapere
di Giancarlo Genise
Amori IncondizioNATI. Mostra fotografica a cura di Francesca Musarò
di Paolo Brambilla - Trendiest

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.