A- A+
Roma
Negozi svuotati grazie ad un buco nel muro. Banda del buco tradita da un pelo

Razziavano negozi e boutique della Capitale, mettendo a segno colpi da centinaia di migliaia di euro, passando tramite un foro nel muro. Finisce in manette banda del buco, tradita da un pelo fatale.

 

Le lunghe indagini dei carabinieri di via Veneto hanno portato all'arresto di due cittadini romeni di 25 e 37 anni, con precedenti. Mentre il terzo complice risulta in fuga, irreperibile poiché rifuggiato nel suo Paese d'origine. A denunciare per mesi i misteriosi colpi alcuni commerciante, che dall'estate vedevano i propri negozi svuotati da "professionisti" del settore, che penetravano tramite varchi aperti sulle mura perimetrali degli esercizi.

 

Considerata l’abilità dei malviventi ad eludere i sistemi di allarme e di videosorveglianza degli obiettivi, fondamentale è stato l'apporto delle indagini “tradizionali” e dalle accurate analisi delle poche tracce lasciate dai componenti della banda, evidenziate dalla Sezione Rilievi Tecnici dei Carabinieri del Nucleo Investigativo di via In Selci. Determinante ai fini dell’indagine è stato anche un piccolo ciuffo di colore rosso, una piccola traccia scoperta all’interno di un furgone che fu noleggiato da uno dei componenti della banda, e che è risultato appartenere a una costosa pelliccia facente parte di un più ampio bottino - del valore di oltre 300.000 euro - trafugato da una boutique della zona di piazza Barberini.

Gran parte della refurtiva, composta da capi di abbigliamento di alta moda e sportivo, tabacchi e valori bollati, fu rinvenuta dai Carabinieri già a fine giugno del 2018, momento in cui i 2 cittadini romeni arrestati furono “pizzicati” con altro materiale rubato e sottoposti a fermo di P.G. con l’accusa di ricettazione. Già in quel contesto, i Carabinieri della Stazione Roma via Vittorio Veneto sequestrarono anche dei sofisticati jammer, disturbatori di frequenze in grado di eludere i segnali elettronici di sistemi di allarme degli esercizi commerciali. I due ladri sono ora rinchiusi nel carcere di Regina Coeli.

Commenti
    Tags:
    negoziboutiqueladribanda del bucopelopellicceroma





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Operato al cuore, manca un pezzo del pacemaker. Roma, Umberto I da brivido

    Operato al cuore, manca un pezzo del pacemaker. Roma, Umberto I da brivido

    i più visti
    i blog di affari
    Se Dublino scende a patti, l'accordo Brexit è più vicino
    di Bepi Pezzulli
    In libreria "Business Etiquette" le regole del fair play nel mondo del lavoro
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Il Consiglio Atlantico possibile risolutore del conflitto Turchia-Curdi
    di Mario Angiolillo

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.