A- A+
Roma

di Titta Poli

Sarebbe piaciuto anche a lui che il teatro lo ha amato recitando fin da piccolo sul palcoscenico scolastico di Wadowice: Don Giuseppe glielo aveva promesso e ha mantenuto l'impegno. In attesa del grande evento della canonizzazione, il prossimo 21 aprile all’Auditorium Conciliazione debutterà in anteprima mondiale “Non abbiate paura” l’unica, sottolineano dalla produzione, opera teatrale riconosciuta dalla Chiesa per raccontare e divulgare la figura e il carisma di Giovanni Paolo II.
Un musical di due ore fra storia, spiritualità e umanità per ripercorrere le tappe più importanti della vita dell’uomo, del sacerdote, del Papa. Prodotto dalla Jonathan L Producion, una giovane agenzia nata appositamente per l’occasione, lo spettacolo è stato scritto da don Giuseppe Spedicato e diretto dai registi Gianluca Ferrato e Andrea Palotto.
Il titolo “Non abbiate paura” prende spunto dalle famose parole pronunciate da Giovanni Paolo II nell’omelia di inizio pontificato nell’ottobre 1978 “un invito valido oggi più di ieri” spiega l’autore. Il progetto nasce da un’idea di Don Giuseppe, parroco di Novoli, un paesino in provincia di Lecce: in occasione di una visita nel lontano 1997 di Giovanni Paolo II nella diocesi della città pugliese, il sacerdote parlò al Santo Padre della sua passione per il teatro promettendogli che avrebbe lavorato ad uno spettacolo su di lui. Il Pontefice aveva sorriso e lo aveva incoraggiato. La prima versione andò in scena in occasione della beatificazione nel 2011 ottenendo un grande successo. “La figura che ne viene fuori è quella di un personaggio complesso e trasversale, il Pontefice della caduta del Muro di Berlino che ha fatto del suo magistero una missione popolare, andando in tutto il mondo ad incontrare l’uomo più ricco e quello più povero, i potenti e i disperati delle favelas, eliminando gli steccati innalzati dall’egoismo dell’uomo” spiega Don Giuseppe.
Nei panni di Karol Wojtyla l’attore Danilo Brugia, nel cast anche Valeria Monetti, Marco Stabile, Gabriele Colferai, Claudio Zanelli, Piero Di Blasio, Manuela Tasciotti, Sabrina Marciano nel ruolo della Vergine Maria, David Marzi nelle vesti di Ali Agca, Francesco Falabella e Andrea Ghislotti. Lo spettacolo sarà ad ingresso gratuito per consentire anche a chi non può permettersi di pagare un biglietto di poter conoscere meglio la vita di questo grande Papa. Successivamente il musical sarà messo a disposizione di tutte le diocesi italiane per un tour nazionale, per poi traslocare successivamente nelle principali città di tutto il mondo con una versione in inglese.

Tags:
wojtylamusicalcanonizzazionepapadon spedicato





Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

De Rossi, via dalla Roma e dall'Italia. La seconda vita da leone è all'estero

De Rossi, via dalla Roma e dall'Italia. La seconda vita da leone è all'estero

i più visti
i blog di affari
Come orientarsi nel codice della crisi e dell'insolvenza
di Angelo Andriulo
Governo, o Giorgetti si dimette o Conte... Tutto cambia perché nulla cambi
di Angelo Maria Perrino
Fusaro replica a Calenda: la storia si ricorderà di voi, della sinistra fucsia amica del capitale
di Diego Fusaro

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.