A- A+
Roma
Notre Dame, la provocazione di CasaPound: “Al suo posto una moschea”
Notre Dame Parigi (foto Lapresse)

Notre Dame in fiamme, crollano la guglia ed il tetto. Ma da Simone Di Stefano, segretario nazionale di CasaPound Italia, ecco la provocazione: “Al suo posto una moschea o un centro commerciale”.

 

Il mondo è ancora sotto choc per l'incendio che ha devastato la chiesa di Notre Dame di Parigi. La tragedia però non ha di certo ferito l'animo di Simone Di Stefano, segretario nazionale del partito neofascista CasaPound Italia. Di Stefano, tramite un post su Facebook, coglie la palla al balzo e lancia la provocazione.

“E ora dovremo anche sentire – scrive nel post - la finta costernazione dei globalisti in TV. Siate coerenti, stappate lo spumante! Se crollano i simboli della nostra identità, il vostro sogno si realizza in fretta. Quindi risparmiate le lacrime e dite la verità, al posto di Notre Dame volete una moschea, o un centro commerciale. Ma la Francia migliore risponderà”.

Commenti
    Tags:
    notre damenotre dame incendionotre dame gugliatragediaprovocazionecasapoundsimone di stefanomoschea




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Cucciolo salvato dall'elemosina adottato da un Vigile. Le immagini commoventi

    Cucciolo salvato dall'elemosina adottato da un Vigile. Le immagini commoventi

    i più visti
    i blog di affari
    A Milano proposta la prima tessera per premiare i comportamenti virtuosi
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Perché Salvini alza continuamente il tiro contro l’Ue? Un’ipotesi sconvolgente
    di Angelo Maria Perrino
    Vittime di mala sanità contro medici.Non più tollerabile l'assenza dello Stato
    di Massimo Puricelli

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.