A- A+
Roma
Nudi e bellissimi, adolescenza età d’oro: Taufenbach sulle orme di Duchamp

di Maddalena Scarabottolo

Foto, arte e bellezza dell'età d'oro riempiono la galleria Spazio Nuovo a Roma. “Speculare” è la mostra dedicata alle opere di Taufenbach, giovane talento della scena europea, visitabile fino al 14 giugno.

 

Edouard Taufenbach arriva direttamente a Roma, con “Speculare”, dopo gli onori ricevuti in occasione di Paris Photo. La galleria Spazio Nuovo espone una selezione di opere legate alla cosiddetta età d'oro: l'adolescenza.

Il lavoro plastico di Taufenbach, curato per l'occasione da Guillaume Maitre e Paulo Pérez Mouriz, si struttura a partire dalla collezione di fotografie d'epoca, anonime e amatoriali, del regista Sébastien Lifshitz.

L'artista interviene sulle foto ristampandole tante volte quanti saranno poi i tasselli che utilizzerà per realizzare l'opera. La ristampa avviene su carta baritata così da mantenere il colore in bianco e nero vibrante e sgranato come l'originale d'epoca.

Le foto vengono demoltiplicate attraverso la frammentazione e la ripetizione. Le varie parti delle composizioni fotografiche, in molti casi, sono riorganizzate secondo scale, grandezze e forme geometriche differenti. Questi espedienti tecnici non fanno altro che veicolare la spensieratezza e i sentimenti di questo particolare passaggio della vita.

L'ozio e il piacere varcano un'altra dimensione grazie all'edonismo dei corpi seminudi, alle immagini di vacanza sul bagnasciuga e all'intimità della camera da letto.  

Un'armonia quasi matematica tiene uniti i vari collage in un caleidoscopico mosaico di sfumature che virano dal bianco al nero e viceversa. Ogni striscia ha un suo peso e un significato preciso all'interno della composizione.Questo approccio di trasformare un'immagine semplice e senza pretese artistiche in un risultato formale di alto livello permette allo spettatore di entrare nel vivo della situazione e nel pieno significato dell'attimo che è stato catturato.

La volontà di introdurre in un'immagine statica il movimento, deriva dai suoi studi di estetica del cinema. Alcuni lavori assomigliano infatti ai primi studi sulla cinetica e sulla moltiplicazione del movimento eseguiti nell'ambito delle prime avanguardie storiche.

Tra i vari tasselli delle opere si possono riconoscere anche chiari omaggi culturali ad alcune personalità del passato, come ad esempio Marcel Duchamp e Pier Paolo Pasolini. Si possono riscontrare chiari riferimenti anche alla storia dell'arte più antica e in particolare ad aspetti legati alla scultura: le movenze delle ragazze ricordano le posizioni delle ninfe classiche e quelle dei ragazzi il canone dei Kouroi dell'antica Grecia.

Questa modalità artistica non solo congela un'azione che è stata compiuta più di mezzo secolo fa, ma ridà vita e nobilita per la terza volta una scelta stilistica: la prima nel momento in cui la foto è stata scattata, la seconda quando il regista Lifshitz ha scelto quell'immagine fra le tante esposte ad un mercatino d'antiquariato e infine la  personale reinterpretazione di Taufenbach che rende l'azione, contenuta nella  foto, moltiplicabile  e rediviva.

Commenti
    Tags:
    duchampmostraarteromanudibellezzaadolescenzataufenbachfotovintage
    Loading...





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Regione Lazio: Maselli a FdI, Cavallari va con Renzi. Zingaretti più forte

    Regione Lazio: Maselli a FdI, Cavallari va con Renzi. Zingaretti più forte

    i più visti
    i blog di affari
    Bolivia, Putin si schiera con Morales.La Russia non sbaglia mai in geopolitica
    di Diego Fusaro
    Bookcity Milano/ Intervista a Maria Borio: “La poesia sta nella trasparenza”
    di Ernesto Vergani
    Biovalley Investments Partner (BIP). Aumento di capitale su CrowdFundMe

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.