A- A+
Roma
Operaio cade dal tetto e muore. Roma guida la lista nera delle morti sul lavoro

Per la prima volta dal 2006 in aumento le morti sul lavoro in Italia. L'ultima tragedia a Roma dove un operaio di 50 anni, italiano, è morto cadendo dal tetto di una palazzina del Villaggio Olimpico in via Portogallo. L'uomo, titolare della ditta che stava eseguendo i lavori di manutenzione, stava sistemando una guaina bituminosa che serve per isolare i solai con una fiamma ossidrica quando è caduto nel vuoto.
Forse a causa di un giramento di testa, forse per colpa del tubo del gas che potrebbe essersi attorcigliato intorno al suo corpo facendogli perdere l'equilibrio, l'uomo è precipitato da un'altezza di circa 15 metri. Il tetto della palazzina dove i due stavano lavorando, sembra per chiudere un'infiltrazione d'acqua nel piano sottostante, era privo di protezioni come ringhiere o muretti di protezione. L'area è stata posta sotto sequestro e secondo prime informazioni non sarebbero state seguite le più elementari norme per la sicurezza sul lavoro. Nessuno dei due, secondo quanto si è appreso, indossava il casco protettivo, né i due erano imbracati come vuole la norma quando si lavora su tetti privi di protezione. Sul posto i poliziotti del commissariato Villa Glori e un ispettore del lavoro inviato sul posto dal magistrato.

La morte del 50enne si aggiunge ad un lungo elenco e alla provincia di Roma va il triste primato per numero di morti bianche registrate nel Paese, che nell'ultima rilevazione da gennaio ad agosto 2015 aveva già raggiunto l’11,7% in più rispetto allo stesso periodo del 2014. Con 69 morti, il 15% del totale degli infortuni mortali nel settore industria, il settore delle costruzioni registra il numero più alto di vittime.

Tags:
operaiovillaggio olimpicoincidente sul lavoromorto sul lavoro




Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Scandalo Ama, dipendenti sfamano cinghiali. Furia Raggi: “È inaccettabile”

Scandalo Ama, dipendenti sfamano cinghiali. Furia Raggi: “È inaccettabile”

i più visti
i blog di affari
Governo, la quadra per evitare il voto: Di Maio premier, Salvini Interni e...
Crisi di governo. Cartoline di fine estate e di fine legislatura.
di Maurizio de Caro
Governo giallorosso? No, giallofucsia. Pura servitù a Ue, Usa, mercati e...

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.