A- A+
Roma
Pd, Leu, Lega, Fdi: tutti contro Raggi: “Deve Lasciare”. È campagna elettorale

di Fabio Carosi

Raggi accerchiata: a Roma il patto del Governo gialloblù Pd-M5s non regge. A sinistra Stefano Fassina mostra la sua frattura di una costola; la Lega di Salvini dopo il blitz del leader apre alla società civile per costruire una “Piattaforma Roma”. Infine, a destra, Fratelli d'Italia ricompatta il gruppo storico di An. Tutti contro il sindaco di Roma e l'M5S romano.

Domenica 6 ottobre è un giorno da ricordare nel calendario di Roma. Andiamo in ordine temporale per ricostruire una giornata in cui un pezzo della città “si è armata” come se alle porte ci fosse l'avvio della campagna elettorale per rinnovare il sindaco.

Fassina, frattura di una costola, suona la carica della sinistra

La bufera seguita agli spintoni davanti gli uffici della fu partecipata Roma Metropolitane, ha una coda. Stefano Fassina intorno alle 10 del mattino, suona la carica alla sinistra, rendendo pubblico il suo certificato medico con la "frattura della nona costola...”. Il capogruppo del Pd aggiunge via whatsapp: "Lunedì comunque farò la riunione con gli eletti a tutti i livelli per aprire i tavoli PD su Roma Capitale e decreti emergenziali cosi poi raccolte le proposte le portiamo al governo ed al Campidoglio sperando che accettino la proposta della commissione speciale .Alla riunione di domani ci saranno Morassut Bonaccorsi i deputati i cons regionali i pres di municipio ecc.. ovviamente membri segreteria nazionale tipo Miccoli che ha delega agli enti locali. Chiediamo a tutti di stare vicini al gruppo comunale . Proporrò tavoli tematici permanenti coordinati dai consiglieri comunali”. E chiosa: “Ho preparato cartelline con materiali di lavoro”.

frattura costola fassina
 

Dunque, la battaglia politica si fa istituzionale nel segno dell'emergenza ed è il Pd romano a portare all'attenzione del Pd la crisi della città. E se il “colpo” di Fassina riesce, allora Roma sarà un bel problema soprattutto per Di Maio e i 5 Stelle che dovranno decidere se mollare la Raggi oppure accorrere in suo soccorso. Efare i conti col Pd.

E poi c'è Fratelli d'Italia che si prepara per il 30 ottobre

Nella sonnecchiosa piazza Euclide, dove sino alle 10 del mattino si vedono solo filippini con la gioia negli occhi per il giorno libero, verso le 10,45 nel teatro della basilica del Sacro Cuore si rivede una costola dei padri fondatori di An. Il foyer è brandizzato Fdi. C'è la raccolta di firme anti-Tari che troneggia e si parte con l'inno d'Italia. Sul palco Francesco Lollobrigida, capogruppo Fdi alla Camera e Francesco Trancassini commissario regionale per il Lazio che abbracciano Andrea Augello, Fabio Armeni, Francesco Aracri, Roberta Angelilli, Vincenzo Piso, Bruno Prestagiovanni e un gruppo di “provinciali” che da Cave, Manziana, Riano, Rocca Priora, Rignano e Fiumicino formano una “forza elettorale” stimata inoltre 45 mila voti blindati.

E' un gruppo storico di ex An, trascinati nel Pdl e poi in Forza Italia che si è rimesso in moto e dopo Atreju ha deciso di stare al fianco di Giorgia Meloni. In platea si affaccia anche Massimo Tabacchiera, imprenditore e manager, ora alla guida del sindacato romano Confapi che ogni giorno aumenta i suoi iscritti, imprenditori piccoli e medi stanchi delle associazioni datoriali paludate e di governo.

L'obiettivo comune è arrivare all'assemblea programmatica di FdI, annunciata per fine mese, con un elenco di proposte e di uomini e donne pronti a rimettersi in moto. Saranno con Giorgia perché orfani di Forza Italia e lontani dalla Lega. E' un mondo che si era perso e che a piazza Euclide si ricompatta, “come ai bei tempi”.

La Lega scrive il programma per Roma

Dall'altra parte di Roma, sulla via Aurelia, guidati dal deputato Francesco Zicchieri e messi “in ordine” dal coordinatore Claudio Durigon, 400 leghisti romani hanno dato vita alla Conferenza programmatica. Nel mirino ci sono Virginia Raggi e Nicola Zingaretti ma il vero obiettivo è mettere nero su bianco un programma elettorale per Roma e la Regione, per fari trovare preparati al momento del voto. Così accanto alla solita “apertura alla società civile” e alla “Scuola di formazione per i militanti”, c'è il mito delle “nuove soluzioni alle grandi e preoccupanti emergenze della Capitale, della Regione e delle altre città del Lazio”.

L'ora dei professionisti

E' come se dopo la “sbornia a Cinque Stelle”, quella che ha portato in Campidoglio e alla Regione molta energia e poche competenze professionali e amministrative, a destra e a sinistra del Movimento, fosse esplosa “l'ora dei capaci”, una stagione in cui la politica riscopre le professioni e le capacità misurate attraverso il lavoro e i successi raggiunti.

Commenti
    Tags:
    pdleulegafdielezioni romacampagna elettoralefassinagruppo pd romavirginia raggicomune romaroma m5sstefano fassinaanex anlollobrigidameloniaracriaugellotabacchieraroberta angelillifrancesco zicchiericlaudio durigon
    Loading...





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Tra sindacati e Raggi è rottura totale: tavolo sulle partecipate un fallimento

    Tra sindacati e Raggi è rottura totale: tavolo sulle partecipate un fallimento

    i più visti
    i blog di affari
    "Critiche alle sardine? Io insultato. Mentana fa peggio e alimenta l'odio"
    di Diego Fusaro
    La nuova realtà dAgency per fare e-commerce in modo smart
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Tàscaro. The Magnificent Seven. Venerdì 22 novembre, vini e cichèti

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.