A- A+
Roma
Più solidarietà al motto di “We serve”. Arriva il Lions Club Roma Parco Veio

Il 14 ottobre si terrà a Roma la prima assemblea del nuovo Lions Club Roma Parco di Veio – Flaminia Gens che si è costituito in questi giorni ottenendo la specifica omologazione prevista dalle norme statutarie di una organizzazione che conta nel mondo più di 1,4 milioni di associati, suddivisi in 44.000 clubs presenti in oltre 216 paesi ed aree geografiche.



Il nuovo club nasce e diverrà operativo proprio nell’anno in cui la famiglia lionistica festeggerà il centenario dalla fondazione, cento anni durante i quali i Lions se non hanno potuto cambiare il mondo, lo hanno reso migliore e più vivibile per parecchie centinaia di milioni di persone grazie all’opera disinteressata di donne e uomini di origine, fede e lingue diverse, presenti ovunque, che si sono sentiti uniti sotto il simbolo dei due leoni mettendo a disposizione di volta in volta le proprie esperienze, sensibilità e capacità spinte dal desiderio irresistibile di adoperarsi per il bene comune.
L’Assemblea è chiamata ad analizzare ed approvare i “ Service”, cioè le attività, da realizzare nell’anno sociale 2016-2017; tali iniziative dovranno rispondere all’obiettivo che il nuovo club si è posto all’atto della sua costituzione di valorizzare nel proprio territorio la cultura attraverso mostre, concerti , conferenze con la collaborazione dei rappresentanti di tutte le istituzioni e dei responsabili scolastici; ciò in quanto la cultura deve essere considerata il bene primario attraverso il quale ricuperare, soprattutto alle nuove generazioni, quel senso di solidarietà e di amore per la libertà che è alla base di ogni società civile.
Nel contempo dovranno essere perseguiti sul territorio gli obbiettivi da sempre portati avanti da tutti i Lions quali i corsi presso le scuole, anche in collaborazione con la protezione civile, attività di prevenzione delle malattie e di informazione sanitaria, di solidarietà sensibile nei confronti di tutte le indigenze, di assistenza anche legale agli anziani.
Tutti programmi che verranno portati avanti con l’impegno appassionato di tutti i soci, da realizzarsi anche attraverso raccolte fondi e donazioni da destinare alle varie iniziative, nell’intento di riaffermare quello che è lo spirito fondante dei Lions rappresentato dal motto “ We Serve “, noi serviamo.
Per quest’anno lionistico la guida del club sarà affidata a Danilo Tropea che della nuova iniziativa è stato il fautore e che in questi mesi per realizzarla ha “lottato” con coraggio leonino, lui che da oltre 20 anni milita nei Lions ricoprendo molti degli incarichi più prestigiosi.
A lui ed a tutti i componenti del consiglio direttivo del Lions Club Roma Parco di Veio - Flaminia Gens vanno gli auguri più sinceri per un proficuo lavoro.


Sergio Moschetti

Tags:
lions clubsolidarietàwe serveparco di veioflaminia gensassociazioneinternazionalebenefica




Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Nudo in fila per un taxi all'aeroporto di Fiumicino. L'ira dei tassisti romani

Nudo in fila per un taxi all'aeroporto di Fiumicino. L'ira dei tassisti romani

i più visti
i blog di affari
Wine Experience? No … molto di più. E’ WineXperience (si scrive così !!!)
di Paolo Brambilla - Trendiest
L'Ospedale Miulli si veste di rosa
di Mariella Colonna
Assemblea Metropolitana del PD a Milano per parlare di Matteo Renzi
di Paolo Brambilla - Trendiest

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.