A- A+
Roma

A modo suo è riuscito a diventare famoso, e per ottenerlo ha sfruttato i riflessi condizionati dell’antifascismo e antinazismo. Erich Priebke ebbe parte – come decine di altri militari tedeschi – nell’orrendo eccidio delle Fosse Ardeatine; un posticino appartato, all’ombra del capo della SS Kappler, in una vicenda tragica diventata simbolo dell’efferatezza hitleriana. Ma nessuno si ricordava di lui, rifugiato in Argentina dopo la guerra mondiale, come tanti ex nazisti. Un tranquillo ottantenne che risiedeva a Bariloche, in montagna, e conduceva un’esistenza normale.
Così normale da poter venire in Italia più volte come turista. La giustizia di casa nostra aveva stabilito che l’unico totale responsabile della strage delle Ardeatine era Kappler; gli altri avevano obbedito ad un ordine, punto e basta.
Probabilmente è per invidia verso chi era entrato nel discutibile Gotha dei criminali di guerra (come Eichmann) che all’inizio degli Anni ’90 Priebke raccontò ad una televisione americana di aver fatto parte di coloro che spararono agli ostaggi nei sotterranei alla periferia di Roma. L’eco arrivò in Italia, e nel 1995 l’Argentina (che voleva far dimenticare le atrocità interne, i desaparecidos e i prigionieri politici gettati nell’oceano dagli aerei militari), estradò l’ex SS verso di noi.
Il resto era scontato; processo, condanna all’ergastolo, esecrazione generale. Anche noi italiani dovevamo far dimenticare qualcosa: che contro tanti altri criminali di guerra, tedeschi e anche italiani, la giustizia non aveva saputo o voluto agire.
Corollario del tutto, Priebke ha indossato la divisa dell’irriducibile nazista, che non mostra pentimento e nemmeno rammarico, lasciando addirittura un testamento con la negazione dell’Olocausto (neanche fosse un Ahmadinejad qualsiasi).
Perso l’autobus della celebrità in un primo tempo, l’ha riacchiappato alla grande alla fine; ci è riuscito sfruttando a suo pro la nostra indignazione, autentica o rituale che sia stata.


Marco Volpati

Tags:
erich priebkefosse ardeatine
Loading...





Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Zingaretti denunciato per falso, l'M5S si spacca: Barillari lasciato solo

Zingaretti denunciato per falso, l'M5S si spacca: Barillari lasciato solo

i più visti
i blog di affari
Sardine, protesta fine a se stessa. I gilet gialli sono molto più efficaci
di Diego Fusaro
Michela Golia. "Storie di una bambina precoce". Casa Editrice Albatros il Filo
di Paolo Brambilla - Trendiest
La geopolitica di Macron, Brexit il kick-off all'autonomia strategica UE
di Bepi Pezzulli

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.