A- A+
Roma
Primarie Pd, la Lega sfratta Zingaretti: "Ora lasci la Regione Lazio"
Foto: LaPresse

Nicola Zingaretti neo segretario Pd, la Lega ironizza sulla vittoria delle primarie e manda l'avviso di sfratto per la Regione Lazio: "Ora si dimetta".

 

La vittoria di Nicola Zingaretti entusiasma il popolo del Pd, conquistando oltre il 60% dei consensi a discapito di Giachetti e Martina, ma regala speranza anche alla Lega.  I seguaci di Salvini in Consiglio regionale del Lazio, guidati da Orlando Angelo Tripodi, chiedono infatti a partire dal day-after un passo indietro del Governatore: "'Non si può accettare un Presidente di Regione a mezzo servizio e Zingaretti ha già scelto, altrimenti non si sarebbe candidato alla segreteria del Pd - dichiara Tripodi - Oppure vuole continuare a dare lezioni di moralità al governo nazionale, quando ha ottenuto la maggioranza in Consiglio regionale piazzando con i voti dell'intero centrosinistra un ex forzista e un ex leghista rispettivamente alla vicepresidenza del Consiglio regionale e alla presidenza del Comitato per il monitoraggio dell'attuazione delle leggi e la valutazione degli effetti delle politiche regionali?".

"Anche perché in questi mesi - sostiene Tripodi - abbiamo assistito ai trombati dem piazzati in Regione o negli enti e ad un Governatore impegnato ogni giorno nell'infinita campagna elettorale per la segreteria del Pd, abbandonando, di fatto, i cittadini del Lazio che chiedono dal 2013 risposte concrete su sanità, agricoltura, sviluppo, infrastrutture e rifiuti. Almeno Zingaretti dimostri un pizzico di responsabilità!'', conclude il capogruppo regionale del Carroccio.

Commenti
    Tags:
    primarie pdpdzingarettimartinagiachetticandidati pdzingaretti segretario pdregione laziolegatripodisalvini
    Loading...





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Spelacchio, il bluff di Natale: sesto albero più bello d'Europa, ma è un falso

    Spelacchio, il bluff di Natale: sesto albero più bello d'Europa, ma è un falso

    i più visti
    i blog di affari
    Sanità, no al super ticket, sì a borse di specializzazioni e infrastrutture
    di Mariella Colonna
    3A Sport. Execus ottimizza le dinamiche Linkedin e la comunicazione sui social
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Mussolini ha fatto più di tutti per gli operai. A colloquio con Franco Loi
    di Angelo Maria Perrino

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.