A- A+
Roma
Regione Lazio Pd-M5S, a Zingaretti non serve più il Misto: Cangemi torna in Fi

A Nicola Zingaretti, in virtù di un ormai sempre più ufficiale accordo con il Movimento 5 Stelle anche nel Lazio, non serve più l'appoggio del Gruppo Misto per restare in sella alla Regione. E allora Cangemi torna alle origini: è di nuovo nel gruppo di Forza Italia.

 

“Con grande piacere comunico che dopo un incontro avuto nella giornata odierna, Giuseppe Emanuele Cangemi ha deciso di riprendere l’attività consiliare presso il gruppo di Forza Italia, di cui è stato già componente”. Ad annunciarlo in una nota Giuseppe Simeone, capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale e presidente della commissione Sanità, politiche sociali, integrazione sociosanitaria e welfare.

Giuseppe Cangemi
 

“Si tratta di fatto di un ritorno a casa per un amico che ha dato e sono convinto darà ancora tanto al nostro partito. Cangemi rappresenta un punto di riferimento importante per tutta l’area liberale a Roma e nel Lazio. Conosciamo tutti la sua passione per la politica e la sua predisposizione a comprendere e risolvere con pragmatismo i problemi che si presentano sul territorio. La coerenza nel suo percorso politico e la stima immutata che nei suoi confronti nutrono i cittadini – sottolinea Simeone – rappresentano un elemento di forza per contribuire ad una sempre maggiore apertura del nostro partito alle esigenze delle nostre comunità”.

“Come già annunciato si apre una fase nuova che certamente faciliterà il rientro di personalità fuoriuscite dal partito per motivi diversi. Occorre mettersi su una direttrice che possa portarci a riconquistare il dialogo e la credibilità con i nostri elettori attraverso un’azione politica decisa. Un’azione che ovviamente dovrà passare anche da un rinnovamento metodologico, organizzativo e di rappresentanza. L’auspicio è che con Cangemi – conclude Simioni – si possa rafforzare ulteriormente la presenza e la credibilità di Forza Italia a Roma. Per noi la Capitale resta centrale nel piano di rilancio del partito nella regione Lazio e nel Paese”.

Ora resta da vedere cosa deciderà di fare l'altra “stampella” di Zingaretti ovvero Enrico Cavallari, anche lui passato al Misto dopo aver lasciato il gruppo Lega per tenere in piedi il governatore Pd.

Commenti
    Tags:
    regione lazioaccordo pd m5spd m5szingarettilaziogruppo mistocangemiforza italiaconsiglio regionale lazio
    Loading...





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Prescrizione: “Se Bonafede non è capace faccia altro”. Avvocati all'attacco

    Prescrizione: “Se Bonafede non è capace faccia altro”. Avvocati all'attacco

    i più visti
    i blog di affari
    Time, Greta "Persona dell'Anno": il potere celebra la giovane svedese
    di Diego Fusaro
    La Regione Lombardia supporta UNFPA, Agenzia delle Nazioni Unite per le donne
    Tàscaro a Milano: non solo spritz e cicheti. Anche un atto d’amore
    di Paolo Brambilla - Trendiest

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.