A- A+
Roma
Ricerca, congelate 2mila assunzioni al Cnr: “Il 40% dei dipendenti è precario”

Una vita da precari, con stipendi da fame e fughe all'estero. I dipendenti del Cnr scendono in piazza contro il congelamento delle assunzioni: 1.869 persone in attesa di essere stabilizzati.

 

È il numero di precari che dovrebbero essere stabilizzati dal Cnr entro la fine dell'anno, ma per i quali non è stata avviata, al momento, nessun procedura. Dubbi e rallentamenti che scatenano l'ira del mondo della ricerca, da anni direttamente penalizzato da tagli e da scarsa garanzia occupazionale. Basti pensare che circa il 40% dei dipendeti del Consiglio Nazionale della Ricerca è precario. Una vita, quella dei ricercatori italiani, troppo spesso passata tra promesse di rinnovo, stipendi al minimo e fughe all'estero in cerca di fortuna.

In piazzale Aldo Moro sono così scesi in prima linea gli stessi ricercatori, per protestare contro le lungaggini e le incertezze del sistema. “È preoccupante il ritardo nell’avvio del processo definitivo di assunzione soprattutto per quanti non hanno bisogno di essere sottoposti a ulteriori procedure selettive, rientrando perfettamente nei requisiti previsti dalla legge – commenta  Sonia Ostrica, responsabile per la ricerca della Federazione UIL Scuola Rua - Chiediamo  al Cnr, maggior ente di Ricerca Pubblica, di velocizzare le procedure, richiamandolo al completo rispetto delle norme: bisogna mettere i processi in garanzia ed evitare il più possibile di dare adito a ricorsi che rallentino queste stabilizzazioni, necessarie all’ente e indispensabili per ridurre le sacche di precariato ultra-decennale in cui i lavoratori sono fermi, per colpa anche di una politica che dimentica l’importanza della ricerca e dell’innovazione per lo sviluppo”.

 

Commenti
    Tags:
    ricercaprecariassunzionicnrdipendentiprotestaroma
    Loading...





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Regione Lazio: Maselli a FdI, Cavallari va con Renzi. Zingaretti più forte

    Regione Lazio: Maselli a FdI, Cavallari va con Renzi. Zingaretti più forte

    i più visti
    i blog di affari
    Bolivia, Putin si schiera con Morales.La Russia non sbaglia mai in geopolitica
    di Diego Fusaro
    Bookcity Milano/ Intervista a Maria Borio: “La poesia sta nella trasparenza”
    di Ernesto Vergani
    Biovalley Investments Partner (BIP). Aumento di capitale su CrowdFundMe

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.