A- A+
Roma
Ricerca, congelate 2mila assunzioni al Cnr: “Il 40% dei dipendenti è precario”

Una vita da precari, con stipendi da fame e fughe all'estero. I dipendenti del Cnr scendono in piazza contro il congelamento delle assunzioni: 1.869 persone in attesa di essere stabilizzati.

 

È il numero di precari che dovrebbero essere stabilizzati dal Cnr entro la fine dell'anno, ma per i quali non è stata avviata, al momento, nessun procedura. Dubbi e rallentamenti che scatenano l'ira del mondo della ricerca, da anni direttamente penalizzato da tagli e da scarsa garanzia occupazionale. Basti pensare che circa il 40% dei dipendeti del Consiglio Nazionale della Ricerca è precario. Una vita, quella dei ricercatori italiani, troppo spesso passata tra promesse di rinnovo, stipendi al minimo e fughe all'estero in cerca di fortuna.

In piazzale Aldo Moro sono così scesi in prima linea gli stessi ricercatori, per protestare contro le lungaggini e le incertezze del sistema. “È preoccupante il ritardo nell’avvio del processo definitivo di assunzione soprattutto per quanti non hanno bisogno di essere sottoposti a ulteriori procedure selettive, rientrando perfettamente nei requisiti previsti dalla legge – commenta  Sonia Ostrica, responsabile per la ricerca della Federazione UIL Scuola Rua - Chiediamo  al Cnr, maggior ente di Ricerca Pubblica, di velocizzare le procedure, richiamandolo al completo rispetto delle norme: bisogna mettere i processi in garanzia ed evitare il più possibile di dare adito a ricorsi che rallentino queste stabilizzazioni, necessarie all’ente e indispensabili per ridurre le sacche di precariato ultra-decennale in cui i lavoratori sono fermi, per colpa anche di una politica che dimentica l’importanza della ricerca e dell’innovazione per lo sviluppo”.

 

Commenti
    Tags:
    ricercaprecariassunzionicnrdipendentiprotestaroma




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Virginia Raggi non si arrende, vuole la funivia Eur-Magliana: per FdI è follia

    Virginia Raggi non si arrende, vuole la funivia Eur-Magliana: per FdI è follia

    i più visti
    i blog di affari
    Fabbrica del Vapore. Martedì 23 luglio dalle 19.30 “Una notte con Leonardo”
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Monti pontifica contro Italia-Russia? Una buona ragione per andare avanti...
    di Diego Fusaro
    Avv. Alessandro Bastubbe.Tenacia e competenza per risolvere la crisi debitoria

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.