A- A+
Roma
Rifiuti, Ama alla canna del gas: aggredito dipendente eroe, ma è una farsa

Emergenza rifiuti a Roma, Ama alla canna del gas: cittadini esagitati aggrediscono dipendente “eroe” nella sede di Trastevere, ma la nota della società è una farsa.

 

Il bluff arriva direttamente da Ama. Tre cittadini, uno con un casco da motociclista, hanno deciso di invadere la sede Ama 16/A di Trastevere. Una dipendente della municipalizzata, un tecnico operativo di nome Silvia, ha riportato la serenità nella sede mandando via le tre persone.

Il comunicato della Presidente di Ama, Luisa Melara

La Presidente di Ama, Luisa Melara, ha chiamato al telefono Silvia, tecnico operativo presso la zona 16/A (Trastevere) per esprimere a lei, allo staff e agli operai in servizio solidarietà e un ringraziamento particolare, a nome di tutto il Consiglio di Amministrazione, per aver gestito con responsabilità, professionalità e attaccamento all'Azienda l'intrusione di tre cittadini esagitati nella sede aziendale, uno dei quali con un casco da motociclista, che hanno apostrofato pesantemente il personale presente in sede.

"Che in questa situazione alcuni cittadini ritengano di avere diritto di fare irruzione in una sede di lavoro, di insultare e aggredire verbalmente persone che stanno facendo il proprio dovere non è più tollerabile. Chiediamo a tutti il massimo rispetto per chi lavora ogni giorno in prima linea profondendo il massimo dell'impegno per limitare i disagi derivanti dall'attuale scarsa ricettività' degli impianti di destino dei rifiuti - afferma Melara -. Esorto al senso civico e alla massima collaborazione, in particolare in un momento come questo difficile per tutti!”

Ma le cose non sono proprio andate così. Contattato l'ufficio stampa dell'Ama, ecco la verità: le tre persone sono entrate con fare agitato nella sede chiedendo di poter parlare con qualcuno. I dipendenti all'ingresso hanno richiamato il tecnico operativo Silvia che era in servizio territoriale per controllare alcuni cassonetti della zona. La dipendente, una volta rientrata, ha parlato con i tre cittadini che a quel punto sono andati via. Ama al momento non ha intenzione di svolgere alcuna denuncia verso le tre persone. Niente quindi di così eroico.

Commenti
    Tags:
    rifiutiamacanna del gasgasaggressionedipendenteeroefarsanotacomunicatoemergenza rifiuti
    Loading...





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Rifiuti, il mega inciucio FdI-M5S-Pd: tutti uniti per salvare il Divino Amore

    Rifiuti, il mega inciucio FdI-M5S-Pd: tutti uniti per salvare il Divino Amore

    i più visti
    i blog di affari
    Inps, l'iscrizione per il primo lavoro? Un vero e proprio percorso a ostacoli
    di Tiziana Rocca
    La banana con scotch di Cattelan coglie la bruttezza dei nostri tempi
    di Diego Fusaro
    Alla prima della Scala 3mila € per un biglietto e nemmeno un operaio
    di Diego Fusaro

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.