A- A+
Roma
Rifiuti e Cerroni, si organizza un nuovo maxi processo sui Tmb di Roma

Rifiuti a Roma, per Cerroni si aprono le porte a un nuovo processo. Stavolta non è per la discarica di Malagrotta ma per il blocco dei tritovagliatori di Rocca Cencia e Malagrotta che hanno aperto la strada all'inchiesta del solito piemme “monnezzaro” Alberto Galanti.

La Procura sospetta che il tritovagliatore di Rocca Cencia (installato nell'aprile del 2013 quando Goffredo Sottile era commissario per l'emergenza rifiuti di Roma e Provincia) abbia funzionato per almeno tre anni senza le necessarie autorizzazioni regionali: ciò avrebbe consentito al consorzio Colari di ottenere un ingiusto profitto tra i 700mila euro e il milione a settimana dal 7 settembre 2014 (data entro la quale Colari avrebbe dovuto presentare richiesta di autorizzazione in Regione) al 10 luglio 2017 (quando la Regione rilasciò effettivamente il titolo). Quanto ai due tmb di Malagrotta, il pm Galanti ritiene che il loro malfunzionamento dal 2006 al 2013, "a seguito dell'illecito accordo tra Ama e Colari", abbia fatto si' che "oltre due milioni di tonnellate di rifiuti indifferenziati, che potevano e dovevano essere trattati nei due impianti, siano stati inviati direttamente a discarica senza alcun trattamento". In questo caso il gestore della discarica avrebbe percepito un "indebito corrispettivo pari a 3.241.008,81 euro".

A rischiare il processo, per reati che, a seconda delle posizioni, vanno dal traffico illecito di rifiuti, frode in pubbliche forniture e abuso d'ufficio, sono l'ex proprietario del Colari Manlio Cerroni, già patron della discarica di Malagrotta, il suo collaboratore Francesco Rando, l'ex direttore tecnico dei tmb, Paolo Stella, l'ex dg di Ama, Giovanni Fiscon, l'ex presidente del Colari, Candido Saioni, l'ex dirigente del dipartimento Ambiente della Provincia di Roma, Claudio Vesselli, e Giuseppe Porcarelli, legale rappresentante dell'omonima ditta.

Il 30 maggio prossimo, il gup Massimo Di Lauro deciderà sull'eventuali parti civili e sulla richiesta di rinvio a giudizio per sette persone avanzata dal pm Alberto Galanti. Roma Capitale e la Regione Lazio hanno comunicato la richiesta di costituirsi parte civile.

Commenti
    Tags:
    rifiuticerronitritovagliatorerocca cenciamalagrottaamacolariprocura romaalberto galanti







    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Roberta Gemma cerca regista donna. Ecco il corto che tutti vorrebbero girare

    Roberta Gemma cerca regista donna. Ecco il corto che tutti vorrebbero girare

    i più visti
    i blog di affari
    Darsena di Milano. Marina Militare e Associazione Nazionale Marinai d'Italia
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Xi Jinping a Roma… e i diritti umani in Cina?
    di Ernesto Vergani
    San Donato, conflitto fra gli ultimi. Capolavoro della classe dominante
    di Diego Fusaro

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.