A- A+
Roma
Rifiuti, Roma e l'Ama nel caos. Il Pd si sveglia e scende in piazza. Il video

Rifiuti a Roma, l'Ama nel baratro ancora senza un bilancio. E le opposizioni si scatenano. Il sindacato parla di “fallimento pilotato”, il Pd organizza un sit-in per protestare contro l'inerzia del Campidoglio.

Scrive Angelo Curcio, Coordinatore nazionale della Fit-Cisl per l’Igiene Ambientale: “A questo punto ci domandiamo se il Comune di Roma miri a far fallire la sua partecipata e a mandare a casa 7mila persone; il ritardo nell’approvazione del bilancio di Ama da parte del Campidoglio – prosegue Curcio - rischia di affossare ogni speranza di salvare un’azienda già in serie difficoltà, per l’assenza di un concreto piano industriale che miri alla chiusura del ciclo dei rifiuti e che consenta alla capitale di essere autosufficiente nel loro smaltimento”.

Il sindacato scende in piazza
E aggiunge: “Come Segreteria nazionale della Fit-Cisl per queste ragioni abbiamo scelto di partecipare a fianco delle lavoratrici e dei lavoratori di Ama, all’assemblea cittadina pubblica in piazza Santi Apostoli. Sui dipendenti e sui cittadini romani si stanno scaricando le inefficienze e i gravi ritardi di questa amministrazione. Alla più grande azienda italiana del settore serve stabilità per tranquillizzare i lavoratori sul proprio futuro e invece sembra che ci sia qualcuno che lavora per farla fallire: all’azienda vengono chiesti sforzi sempre maggiori, ma non vengono concessi tempi per la pianificazione e la necessaria stabilità economica, oltre a quella manageriale che cambia a seconda degli umori del Campidoglio. Le lavoratrici e i lavoratori di Ama, sono stanchi di ascoltare vuote promesse e rassicurazioni, sono stanchi di subire le scelte ideologiche e le inefficienze di questa amministrazione. Anche perché poi sono loro il primo bersaglio, anche fisico, della rabbia dei cittadini”.

"Topi e puzza", la denuncia di Minnucci
Aggiunge il consigliere regionale del Pd, Emiliano Minnucci: “La questione rifiuti a Roma sta prendendo una piega piuttosto pericolosa: oltre la puzza, i rifiuti che invadono le strade e i topi che bivaccano sui marciapiedi, ora su Ama aleggia il rischio fallimento. L’ingiustificato ritardo dell’approvazione del bilancio della partecipata da parte del Campidoglio potrebbe aprire le porte al licenziamento di oltre 7mila lavoratori che, in assenza di un serio piano industriale, corrono il vero pericolo di restare definitivamente a casa”.

Commenti
    Tags:
    rifiuti romarifiutiamacampidogliopdpd romabilancio amacomune romafit-cisl
    Loading...





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Vendo Roma per farci un b&b. La prossima generazione vivrà in periferia

    Vendo Roma per farci un b&b. La prossima generazione vivrà in periferia

    i più visti
    i blog di affari
    Alla prima della Scala 3mila € per un biglietto e nemmeno un operaio
    di Diego Fusaro
    Il progetto "Milano Città Stato" insignito dell'Ambrogino d'Oro 2019
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    “Il Libraio”. Il nuovo libro dell'avvocato-scrittore sanremese Alberto Pezzini

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.