A- A+
Roma
Rifiuti, sindaci e amministratori guidano la rivolta: Raggi sotto assedio

I sindaci della provincia di Roma in Campidoglio per protesta. Esplode la rivolta di amministratori locali e comitati civici, che sfidano il Comune per dire "no" ad una discarica nel territorio della provicnia della Capitale.

 

A guidare la "rivolta" Alessio Pascucci, sindaco di Cerveteri, che dà appuntamento a martedì 15 gennaio in Campidoglio, per consegnare al sinaco Raggi "una lettera per esporre il loro no alla creazione di una discarica per la Capitale nel territorio della provincia romana".  La lettera inviata al ministro dell'Ambiente, Sergio Costa, e al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, è stata firmata da circa cento tra sindaci e rappresentanti di comitati. "Domani con la fascia tricolore ci presenteremo in Campidoglio per consegnare alla Raggi questo appello. Avremmo voluto farlo in Area Metropolitana, ma la sindaca non viene mai, a dimostrazione di quale sia la sua considerazione e il rispetto per i cittadini che vivono nell'hinterland della Capitale - spiega Pascucci - L'elenco dei firmatari è bipartisan e include Comuni coinvolti dalla mappatura contenente le aree idonee alla localizzazione degli impianti di gestione dei rifiuti, inviata lo scorso 20 dicembre 2018 dalla Città Metropolitana alla Regione Lazio".

Oltre al sindaco Pascucci, primo firmatario, ci sono due consiglieri municipali di Roma, Dario Nanni del VI e Andrea Bozzi del X municipio; 22 sindaci, tra cui quelli di Fiumicino, Latina, Frascati, Ladispoli, Bracciano, Castelnuovo di Porto, Grottaferrata, Tolfa, Fiano Romano. Tra i firmatari della lettera c'e' anche il primo cittadino di Civitavecchia, Antonio Cozzolino del M5s.  

"È inaccettabile pensare di individuare la discarica al di fuori della Capitale, i nostri cittadini collaborano ogni giorno per differenziare correttamente i loro rifiuti e in molti dei nostri territori il porta a porta e' una realtà consolidata che raggiunge percentuali rilevanti", si legge nella lettera. "Non saremo mai disposti ad accogliere i rifiuti di una metropoli che effettua una raccolta differenziata insufficiente - prosegue il testo - e che fornisce ai cittadini un servizio inadeguato di raccolta dei rifiuti. Roma, è sotto gli occhi di tutti, è incapace di fare quello che tutte le altre capitali europee fanno e vuole scaricare la sua inadeguatezza gestionale sui territori della Provincia".

Commenti
    Tags:
    rifiutisindaciamministratoriromaregione laziorivoltaraggicampidoglio



    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Schiavi di un bengalese, 11 ore al giorno al lavoro nei campi: preso caporale

    Schiavi di un bengalese, 11 ore al giorno al lavoro nei campi: preso caporale

    i più visti
    i blog di affari
    Cesare Battisti, spettacolarizzazione stucchevole da parte del circo mediatico
    di Diego Fusaro
    “Disabilità e lavoro sono un binomio possibile”
    di Erminia Donadio
    Il sigillo di Caravaggio. Il nuovo libro "rinascimentale" di Luigi De Pascalis
    di Paolo Brambilla - Trendiest

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.