A- A+
Roma

Buon compleanno Hortus Urbis. Domenica 24 marzo prima candelina per l'orto didattico che nel cuore del parco regionale dell'Appia Antica ha ricreato un angolo rurale dedicato a coltivazioni scompare nella memoria del tempo.

Ruta, rafano o achillea. Piante ignote ai romani d’oggi, sono erbe che venivano smerciate dalla Città Eterna verso i quattro angoli del mondo allora conosciuto attraversando proprio quella via Appia, dove oggi, nel omonimo parco accanto alla millenaria arteria, un orto storico riprende fedelmente gli antichi giardini che ornavano la Roma imperiale. Nato da un'idea di quelli di “Zappata romana”, un progetto dedicato alla spazio pubblico e agli orti e giardini condivisi, l'Hortus Urbis si estende  per oltre 1000 metri quadri, un vero e proprio museo vivo, colorato e soprattutto profumato.
L'orto-giardino sorto lungo l’antico Almone è un progetto inedito non solo per il tema scelto, l'orto antico romano con vocazione didattica, ma anche per le modalità di realizzazione che ha visto il contributo corale e generoso di tante realtà che hanno in comune l'essersi “rimboccate le maniche” per recuperare aree abbandonate a Roma per restituirle all'uso di tutta la cittadinanza.
Il programma dei festeggiamenti della prossima domenica prevede vari tipi di attività, per gli ospiti più piccoli e per quelli più grandi. Si inizia alle 10.30 con i laboratori sui semi, un'attività dedicata al giardinaggio per bambini dai 4 ai 10 anni che vogliano sporcarsi le mani con semi, terra, etichette, colori, pennelli e contenitori.
A seguire il laboratorio Palline di Fukuoka, a cura di Mani nella terra, per realizzare degli involucri di argilla che proteggono i semi da insetti predatori, siccità e dai passi pesanti dei visitatori distratti.
Alle 11, per gli “agricoltori urbani” più grandi Enrico Shejbal terrà una conferenza dedicata alle bulbose primaverili per scoprire i segreti su bulbi, rizomi e tuberi.
Nel pomeriggio dalle 15 alle 17 invece sarà organizzato una vera e propria mostra scambio con la possibilità di barattare semi e piante. Lo scambio di semi consente di ottimizzare la produzione, condurre il proprio orto o giardino praticamente a costo “zero”, preservare e diffondere le varietà antiche e la biodiversità aggirando, con la tradizione contadina del baratto, le regole europee che consentono la vendita di semi solo dopo aver registrato ufficialmente una varietà, cosa assai difficile per i semi antichi e tradizionali. Anche chi non dispone di “merce da scambio” potrà prendere parte al grande gioco del baratto, gli verranno forniti sul posto semi e talee in cambio di lavori all'orto.
Per chi si ferma tutta la giornata vi sarà anche l'opportunità di uno spuntino organizzato dal Parco dell'Appia Antica da prenotare al seguente numero di telefono 06 5135316.
L’iniziativa si inserisce nella cornice della Festa di Primavera del Parco dell’Appia Antica, Alma Mater, che prevede visite guidate, eventi  ed attività per i bambini. Per i dettagli del programma della festa Alma Mater: http://www.parcoappiaantica.it
L'Hortus Urbis si trova presso l'ex Cartiera Latina, in via Appia Antica 42/50.
 

Tags:
crisi economicaagricolturaorti urbaniroma agricolturahortus urbis
Loading...





Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Vendo Roma per farci un b&b. La prossima generazione vivrà in periferia

Vendo Roma per farci un b&b. La prossima generazione vivrà in periferia

i più visti
i blog di affari
Alla prima della Scala 3mila € per un biglietto e nemmeno un operaio
di Diego Fusaro
Il progetto "Milano Città Stato" insignito dell'Ambrogino d'Oro 2019
di Paolo Brambilla - Trendiest
“Il Libraio”. Il nuovo libro dell'avvocato-scrittore sanremese Alberto Pezzini

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.