A- A+
Roma
Roma, “Ciao M5S, De Magistris mon amour”. La Grancio: “Napoli funziona e bene”

Roma, la consigliera espulsa dal M5S: “Ho aderito al movimento di De Magistris perché a Napoli le cose funzionano. Vicenda Marra? E’ emersa quell’opacità che avevo percepito nella mia esperienza in giunta. Non sono mai riuscita a capire con chi dovermi confrontare quando c’era qualcosa che non andava”.

Cristina Grancio, consigliera del Comune di Roma, è intervenuta ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta”, condotta da Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti, su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano.

La consigliera Grancio, entrata in rotta di collisione con la maggioranza in Campidoglio, era stata espulsa dal Movimento ed era passata al gruppo misto. Ora ha deciso di aderire al movimento di De Magistris DEMA. “C’è qualcosa di smile tra DEMA e M5S ma solo sulle proposte, perché a differenza del M5S le proposte di De Magistris a Napoli sono diventati reale. Ad esempio è stata resa pubblica l’azienda dell’acqua. Ho visto una città che si è ripresa. Una politica che sa prendere posizione e decisioni è una politica che fa bene ai cittadini. A Roma invece non ho visto questo col M5S. Con lo stadio della Roma l’amministrazione ha avuto un danno d’immagine notevole. Quando io ho fatto notare che bisognava approfondire alcuni aspetti urbanistici, non solo non hanno voluto prendermi in considerazione, mi hanno espulsa. Il decoro urbano che era uno dei tre punti è saltato totalmente perché non si è riusciti a mettere mano alla gestione dell’Ama, alla gestione del verde pubblico”.

Sulla vicenda Marra. “Da tutto il percorso processuale che abbiamo visto è risultato un ambito di opacità nella gestione di questa giunta che è quello che ho sempre percepito io. Si è entrati col desiderio di portare trasparenza e partecipazione e questo non è stato fatto, anzi piano piano sono scese le luci ed è diventato tutto opaco. Io non sono mai riuscita a capire con chi dovermi confrontare quando c’era qualcosa che non andava. Il famoso staff è un meccanismo per far entrare il criceto nella ruota. Chi sono questi dello staff? Sono queste modalità che sono state riportate all’interno dell’amministrazione e hanno fatto andare in tilt il Consiglio comunale”.

Mi accusano di essermene andata per prendere più soldi? “I consiglieri comunali prendono tutti gli stessi gettoni di presenza. Questa è una grandissima falsità. Oltretutto sono stata espulsa, non ho scelto di andare al gruppo misto” ha dichiarato Grancio.

Commenti
    Tags:
    m5sde magistrisnapolicomune romam5s romacristina grancioradio cusano campus





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Leopolda a trazione romana. Italia Viva di Renzi come la Dc Anni 80 ma in 5G

    Leopolda a trazione romana. Italia Viva di Renzi come la Dc Anni 80 ma in 5G

    i più visti
    i blog di affari
    Conte e il nuovo umanesimo: per il premier è il momento del suo partito
    di Diego Fusaro
    Milano Vapore. Prosegue impegno su cultura e politica con convegno e concerto
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Il Tribunale annulla il pignoramento ma la banca non sblocca il conto.
    di sotto: Avv. M. Sances e Avv. H. Pisanello

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.