A- A+
Roma
Roma, giallo Noemi Carrozza: “Non è morta a causa delle buche”

Neomi Carrozza non è morta a causa delle buche. Smentita l'ipotesi dossi e radice, lo schianto su via Cristoforo Colombo che ha ucciso la giovane diventa un giallo.

 

Arrivano i primi risultati delle forze dell'ordine in merito al tragico incidente dello scorso 15 giugno, sul quale la Procura indaga per omidicio stradale. Una morte che si arricchisce di dubbi e dettagli secondo quanto filtra dai pm di piazzale Clodio, che escluderebbero anche le ipotesi di uno scontro con un altro veicolo o quello di un malore.

 

Tags:
romanoemi carrozzamortecristoforo colombobuchevoragini




Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Stadio Roma, Marcello De Vito un mostro: no, vittima di Parnasi. È Cassazione

Stadio Roma, Marcello De Vito un mostro: no, vittima di Parnasi. È Cassazione

i più visti
i blog di affari
Governo, ma quale Fico? Cinquestelle compatti e fermi su un Conte Bis
di Angelo Maria Perrino
Business Roundtable promuove negli Usa una nuova visione aziendale
di Paolo Brambilla - Trendiest
Alternanza sinistra fucsia-destra, Conte rassicura i manichini della finanza
di Diego Fusaro

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.