A- A+
Roma
Roma, la Camera di Commercio sfida la crisi e investe 23 milioni di euro

Il Consiglio della Camera di Commercio di Roma ha approvato, all’unanimità, il bilancio preventivo 2019.

“Un bilancio all’insegna della crescita e dello sviluppo del territorio che impegna l'Istituto ad assicurare alle migliaia di imprese iscritte le risorse economiche utili a consolidare i segnali di ripresa dopo anni di lunga e profonda crisi economica”, si legge in una nota.

Un bilancio, quindi, all’insegna dello sviluppo e degli interventi per il rilancio del sistema imprenditoriale locale, nonostante il perdurante effetto del taglio del diritto annuale, principale fonte di entrata delle Camere di Commercio che non grava sul bilancio pubblico.

La Camera di Commercio di Roma - che gestisce il più grande Registro imprese d’Italia con poco meno di 580mila tra sedi e localizzazioni di impresa iscritte - nel 2019 investirà 23 milioni di euro per lo sviluppo dell’economia e la crescita del tessuto produttivo locale.

In particolare, nel 2019, saranno stanziati 4 milioni di euro per il miglioramento dell’accesso al credito per le piccole e medie imprese; per investimenti in ambito culturale che rappresentano un volano di sviluppo economico e turistico fondamentale per una città come Roma si impegneranno 2,8 milioni di euro.

Tre milioni di euro circa saranno destinati al supporto della digitalizzazione e dell’innovazione delle Pmi romane che si affiancano all’impegno della CCIAA nell’organizzazione della Maker Faire Rome, la più grande manifestazione sull’innovazione in Europa, che anche quest’anno – giunta alla sesta edizione - ha fatto registrare un crescente successo di pubblico e di espositori.

Quattro milioni e 700mila euro per il sostegno della competitività delle imprese e de territori e 850mila euro destinati al progetto di Alternanza scuola lavoro per arricchire l’offerta formativa dei giovani con esperienze concrete in azienda.

Un altro milione di euro avrà come obiettivo lo sviluppo di iniziative fieristiche ed eventi e 800mila euro per favorire la nascita di startup e nuove imprese.

“Col bilancio preventivo 2019 – spiega il Presidente della Camera di Commercio di Roma, Lorenzo Tagliavanti – si conferma il ruolo centrale della nostra Istituzione a supporto dell’economia romana. In una fase cruciale per lo sviluppo futuro della nostra città, la Capitale d’Italia, la Camera di Commercio c’è e continua a dare il suo contributo in un’ottica di collaborazione istituzionale e di rilancio”.

Commenti
    Tags:
    romacamera di commercio romacrisiimpreseinvestimentisviluppo economialorenzo tagliavanti





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Notte folle dei turisti ubriachi: svuotano alcool dentro Fontana di Trevi

    Notte folle dei turisti ubriachi: svuotano alcool dentro Fontana di Trevi

    i più visti
    i blog di affari
    Si può essere licenziati per una lunga malattia?
    di Avv. Cristiano Cominotto
    Prima o poi i catalani otterranno la secessione da Madrid
    di Ernesto Vergani
    Convegno a Milano su .. quando il fisco tace il debito è nullo

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.