A- A+
Roma
Roma, è morto Riccardo Mancini. Ex ad Eur Spa coinvolto in Mafia Capitale

È morto a Roma, stroncato da un infarto, Riccardo Mancini, ex ad di Eur Spa coinvolto in diverse inchieste tra cui il maxi processo Mafia Capitale. Aveva 58 anni.

 

L'ex manager, vicino agli ambienti della destra romana, era stato archiviato nel corso dell'inchiesta giudiziara Mondi di Mezz, ex Mafia Capitale. Lo scorso 24 maggio era però tornato alla ribalta per lo scandalo filobus, per il quale, con l'accusa di estorsione, era stato condannato a 5 anni di reclusione per una presunta tangenta 600mila euro sull'acquisto dei filobus da destinare al corridoio della mobilità Eur-Laurentina.

Tags:
riccardo mancinieur spainchiestamondo di mezzomafia capitalemorteprocesso






Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Raggi, riscossa social: “M5S sotto attacco, ma non si torna al passato”

Raggi, riscossa social: “M5S sotto attacco, ma non si torna al passato”

i più visti
i blog di affari
Via della Seta, una figata per l’Italia
di Angelo Maria Perrino
LIPOFILLING, dalla chirurgia ricostruttiva a quella rigenerativa
di Mariella Colonna
Borsa Italiana. ISAGRO alla STAR Conference parla di futuro
di Paolo Brambilla - Trendiest

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.