A- A+
Roma
San Valentino, amore a 4 zampe: il 14% ama più il cane del partner

Meno sesso quando c'è un cane o un gatto in casa. Per la metà degli italiani l'amico a 4 zampe è più amorevole del partner e per uno su tre è più divertente. Il 14% degli italiani dichiara di amare più il cane che il compagno/compagna di vita.

 


Non è uno scherzo, ma il risultato del sondaggio di Groupon realizzato in occasione di San Valentino.
Dalla ricerca di Groupon è emerso che le coppie italiane preferiscono invece inviare ai rispettivi partner immagini dei propri cagnolini. Il risultato di questa ricerca evidenzia che più della metà (55%) degli intervistati con animali domestici preferisce scambiarsi immagini di questi ultimi che di loro stessi.
 
Tutto ciò sembra avere ripercussioni anche sulla vita sessuale, influenzando notevolmente la vita di coppia, tanto che il 21% dei padroni di animali domestici ammette di preferire a San Valentino una notte in dolce compagnia dell’animale invece che una serata con il proprio partner.
 
Gli animali domestici sono entrati anche nelle camere da letto degli italiani. Un quinto degli utenti (18%) ammette, infatti, che avere animali domestici causa una riduzione delle attività sessuali. Persino il 19% dei single intervistati ha ammesso che avere un animale in casa riduce la possibilità di concludere un appuntamento nella propria camera da letto.
 
Quasi la metà degli italiani che hanno un animale (46%) ritiene che il proprio animale sia più amorevole del compagno/a, e il 40% crede che il suo amore a quattro zampe sia più affettuoso. Il partner viene dopo l’animale di casa anche per quanto riguarda la fedeltà, infatti il 33% degli intervistati ritiene che il proprio animale domestico sia il massimo in termini di lealtà.
 
Inoltre, più di 1 italiano su 2 (59%) dichiara che l’animale domestico è più bravo del proprio partner a consolare e rallegrare nei momenti tristi, e la percentuale sale al 63% se come campione si considerano solo le donne. Addirittura il 32% degli intervistati, dichiara di confidare al proprio animale segreti che non condividerebbe mai con nessuno… nemmeno con il proprio compagno/a.
 
Il 21% degli italiani ama più il proprio animale domestico che il proprio partner, in particolare il cane è preferito dal 14% degli intervistati, mentre il gatto è il componente della famiglia più amato dal 6% degli italiani.
 
Per fortuna però, il 66% degli intervistati sa distinguere il vero amore e dall’affetto per il proprio amico a 4 zampe.

 

Tags:
san valentinoamoresessocanigattiamici a 4 zampegrouponanimali domesticipet

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Atac, fuorilegge i biglietti sui bus maggiorati di 0,50. Tradito il Metrebus

Atac, fuorilegge i biglietti sui bus maggiorati di 0,50. Tradito il Metrebus

i più visti
i blog di affari
Se Tria non condivide, si dimetta
di Angelo Maria Perrino
Caso Olimpiadi 2026, il neo-statalismo 5Stelle “non vede” la liberale Milano
di Ernesto Vergani
Cura di sé: quanto tempo ti dedichi? IL TEST

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.