A- A+
Roma
Sanità, bollette e trasporti: “Roma sempre più cara”. Il quotidiano è un lusso

Sanità, bollette e trasporti schizzano alle stelle: a dicembre prezzi record. Aumento dei costi nella chiusura d'anno 2018, Roma è sempre più cara.

 

Vivere nella Capitale è salasso, parola di Uil.  L'Unione Italiana del Lavoro, sezione Lazio, svela i dati relativi ai prezzi al consumo, registrate l'ultimo mese dello scorso anno. Quello che merge è un aumento in quasi tutti i settori del quotidiano;  dall’alimentari alle bollette, ai servizi ospedalieri, ai trasporti, al gas. Con quest'ultimo che segna un "+12%" rispetto all'anno precedente. Le utenze domestiche, rispetto al 2017, registrano infatti un aumento di quasi il 5%.

"Nello specifico - si legge nella nota Uil - cresce del 5,6% la fornitura d’acqua, del 5,6% quello delle acque di scarico, dell’8,6% il costo dell’energia elettrica, del 4,8% il gasolio per riscaldamento, del 3% quello dei combustibili solidi. Ma anche il paniere della spesa non è da meno. Basti pensare soprattutto al costo dei vegetali che sale del 3,2%, delle bevande alcoliche (+2,6%) e del latte e formaggi che registrano un più 1% rispetto all’anno precedente".

Settore, questo alimentare, in cui l’incremento nella Capitale è di gran lunga superiore a quello nazionale, così come avviene per le spese mediche e paramediche che aumentano rispettivamente del 2,6% e dell’1,9%. Aumenti dovuti soprattutto alla maggiorazione del costo del parto naturale in regime privatistico e ai costi della fisioterapia. Partorire e curarsi a Roma quindi costa più che in qualsiasi altra città della Penisola.

Una tendenza che penalizza ulteriormente i cittadini della Capitale già in balia di un degrado senza precedenti – commenta il segretario generale della Uil del Lazio, Alberto Civica – Se a ciò aggiungiamo l’aumento dei costi di elettricità e riscaldamenti, purtroppo comuni alla maggior parte dei Comuni italiani, la situazione si aggrava ancor di più. Inoltre non è da sottovalutare anche l’incremento dei costi del trasporto, che va a discapito soprattutto dei nostri pendolari che ogni giorno raggiungono Roma tra mille difficoltà”.

Ammonta al 2,2% infatti l’aumento dei costi del trasporto su rotaia e dell’1% su strada, causato anche dall’incremento del costo delle assicurazioni private (+1,8%). Impennata per i pacchetti vacanza che salgono del 4,2% rispetto al 2017 e del 16,2% rispetto a novembre 2018. Ci si può consolare però con un trattamento dal parrucchiere o in un salone di bellezza i cui costi, anche se di poco, sono gli unici a diminuire (-0,5%).

Commenti
    Tags:
    sanitàbollettegastrasportiromauil laziocostiprezzilucealimentaridegrado




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Nicola Zingaretti: 45 avvocati in Regione, zero gare e 5 mln in consulenze Pd

    Nicola Zingaretti: 45 avvocati in Regione, zero gare e 5 mln in consulenze Pd

    i più visti
    i blog di affari
    La musica può aiutare e far bene al nostro sistema "corpo-mente-cervello"?
    Minibot – La questione dell’ammissibilità giuridica
    di Daniele Bracchi
    Giorgetti, il garbo al potere. Leghista anomalo, ma omogeneo
    di Maurizio de Caro

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.