A- A+
Roma
Sesso gay sul Grande Raccordo Anulare. Orge nei bagni delle stazioni di servizio

Uno resta a fare il "palo" per accertarsi che nessuno venga a disturbare, sempre che non voglia unirsi al divertimento. Sessanta chilometri, tanto è lunga l'autostrada del peccato, un anello che circonda Roma e che è diventato la nuova "Mecca" della trasgressione per la comunità gay capitolina. Si fa sesso nelle stazioni di servizio, nei bagni, nei parcheggi. Vere e proprie orge a qualsiasi ora del giorno e della notte.

"C'è sempre il rischio di essere beccati, ma l'adrenalina sale, il gusto è proprio questo" racconta uno degli avventori di questo fast food del sesso aperto 24 ore al giorno, intercettato dai microfoni di Radio Cusano. "Tanta gente viene per il cotto e mangiato. La maggior parte della gente che passa da qui non lascia traccia, ha anche paura di far vedere troppo la propria automobile o la propria faccia. Come avvengono gli abbordaggi? Se tu vedi uno solo in macchina ti accosti, tiri giù il finestrino, e gli chiedi se cerca compagnia. Quasi sempre la risposta è positiva. Oppure, io lo faccio spesso, inizi a passeggiare nel parcheggio, aspettando che arrivi un cenno da qualcuno".

"Qui a qualsiasi ora del giorno e della notte può succedere di tutto. Ci si incontra all'esterno della stazione di servizio, ma anche nei bagni. Nei bagni facciamo vere e proprie orge. La prima vota che sono capitato qui, per caso, mi sono trovato davanti a una scena che nemmeno nei film di Rocco Siffredi. Un'orgia di quelle terribili, una batteria, anche io mi sono sentito quasi in imbarazzo".
 
Un altro signore, questa volta sulla settantina, racconta: "Io sono sposato, ho scoperto di essere attratto dai maschi dopo i cinquant'anni. Vengo qui perché almeno sono sicuro che non mi conosce nessuno. Spesso chiedo ai camionisti se vogliono compagnia, ma bisogna stare attenti a non dargli troppo fastidio. Come ho conosciuto questo posto? Ma, so che più o meno in tutte le stazioni di servizio è così. Io me ne sono accorto perché una volta ho visto dei movimenti strani in bagno. Da lì ho capito che qui ci si poteva divertire. Ma non si fa sesso solo nei bagni. Anche in macchina o nel parchetto, anche se bisogna stare attenti alla polizia. La paura di essere aggrediti? Ogni tanto capita che trovi qualcuno fumato, ubriaco o drogato, ma raramente. Il sesso? Quasi sempre senza protezione. Per me è indifferente". 

Tags:
graraccordo anularegaystazioni di servizio

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Modella con la passione per l'uncinetto. Dal corpo “sublime” al brand

Modella con la passione per l'uncinetto. Dal corpo “sublime” al brand

i più visti
i blog di affari
25 aprile, giorno di festa e di lutto
di Diego Fusaro
Governo del Presidente? Senza M5S e Lega cade subito
di Marco Volpati
Consultazioni, paginate a valanga sul nulla per il ceto giornalistico politico
di Angelo Maria Perrino

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.